Giampietro Marchetti debutta in azzurro

17.06.2011 09:20 di Davide Lazzerini  articolo letto 3857 volte
Giampietro Marchetti debutta in azzurro

Il 17 giugno 1972 accadde un evento indimenticabile per un ex campione bianconero. In occasione dell'amichevole Romania - Italia, disputatasi a Bucarest, il terzino sinistro della Juventus Giampietro Marchetti debutta in Nazionale. L'incontro termina con il punteggio di 3 a 3. In rete Franco Causio e un doppio Prati. In quell'occasione scendono in campo sei bianconeri: Zoff, Marchetti, Causio, Spinosi, Anastasi, Capello. Cresciuto nelle giovanili dell'Atalanta, Marchetti esordisce in serie A con i bergamaschi nel 1966. In due anni gioca 6 incontri prima di passare al Lecco. 38 partite e 3 reti permettono all'esterno di passare alla Juventus, dove interpreta il ruolo di fluidificante mancino alla perfezione. Rimane a Torino per 5 stagioni, vince due Campionati e scende in campo complessivamente 102 volte segnando 6 reti. Nel 1974 torna all'Atalanta, dove rimane per 5 stagioni, diventandone una bandiera. Chiude la carriera a Catanzaro nel 1980. Appese le scarpette al chiodo intraprende la carriera da dirigente, dapprima con la Triestina e poi con il Piacenza. Proprio con i biancorossi ottiene i migliori successi, divenendo protagonista della scalata degli emiliani dalla serie C alla serie A.