TJ - ZAULI: "Contento per gioco e risultato. Dobbiamo voler migliorare sempre"

14.09.2019 17:15 di Edoardo Siddi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
TJ - ZAULI: "Contento per gioco e risultato. Dobbiamo voler migliorare sempre"

Mister Lamberto Zauli, a fine gara, ha commentato così il successo per 3-0 sull'Empoli:

Quali sono le sue sensazioni sulla partita di oggi?

La prima è sempre un po' imprevedibile, non sai come risponde la tua e non sai il livello degli avversari perché poco puoi studiare. Sono contento perché è stata approcciata bene, si è visto anche un buon gioco. Dobbiamo migliorare, ma dobbiamo pensare sempre di volerci migliorare perché se vogliamo che i ragazzi crescano bisogna volere di più da loro perché possono darlo. Questo è un primo passo ma tra quattro giorni rigiochiamo e sono tutte prova in cui i ragazzi devono volersi migliorare che è poi la prima cosa.

Quasi come un gioco del destino c'era l'Empoli, quali sono state le sue sensazioni a ritrovare da avversari i suoi ex giocatori?

A prescindere dai risultati a Empoli ho trascorso due anni meravigliosi e ho toccato con mano perché l'Empoli è una piccola realtà da tanti anni nel calcio che conta. E mi ha fatto vedere tanti dirigenti e tanti miei ragazzi dell'anno scorso.

Che impressioni ha avuto in questi suoi primi mesi da allenatore della Primavera?

Sono contentissimo di poter fare questa esperienza. Parliamo della Juventus, anche se è settore giovanile è comunque un nome importante. Poo ho ragazzi giovani e di qualità e il mio compito è insegnargli in campo e fuori cosa vuol dire affacciarsi al mondo dei grandi.

Ha visto quello che ha preparato in allenamento in settimana? Come la palla di Leone.

Leone è un ragazzi di grande qualità che è cresciuto qui, tra l'altro ha avuto anche un paio di giorni un po' così per un problema fisico. Io cerco di portare tutti e 23 al massimo del loro livello, questo è il mio compito. Abbiamo fatto oggi una bella partita, ma sarà importante l'allenamento di domattina per mostrare di avere voglia di migliorare ancora.

Oggi c'erano defezioni importanti eppure è arrivato un tris. Ha la sensazione che c'è tanto talento da sgrezzare?

Sicuramente ci sono tanti giocatori. Poi il mio compito è far diventare squadra il singolo giocatore con la squadra che migliorerà i singoli. Questo vorrebbe dire fare un buon lavoro per la Juve. Penso sia questo il mio compito, ci sono tanti giocatori con pregi e difetti e a prescindere dal risultato dobbiamo migliorare i pregi e superare i difetti.

Sene letale oggi.

Arrivato dai dilettanti l'anno scorso, sta dimostrando grande umiltà, ha qualità fisiche sopra la media, è umile e vuole diventare un calciatore e questo è importante. Ed è un piacere allenarlo