Primavera, Roma-Juve 0-0: le pagelle. Israel muro, Ranocchia tempista

15.12.2019 14:00 di Simone Dinoi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Primavera, Roma-Juve 0-0: le pagelle. Israel muro, Ranocchia tempista

Israel 7 - Se la Juve riesce a strappare un punto dalla trasferta sul campo della Roma, parte del merito è anche suo. È decisivo nelle deviazioni sulle conclusioni di D'Orazio e Riccardi.

Bandeira 6,5 - Providence è un avversario ostico da fronteggiare. Lo fa egregiamente disimpegnandosi anche con costanza in proiezione offensiva. Soffre un po’ di più nella ripresa quando Semeraro e D’Orazio mettono la quinta.

Dragusin 6,5 - Non ha grossi problemi nel limitare Estrella che tocca davvero pochi pallone non rendendosi quasi mai pericoloso.

Gozzi 6,5 - Imponente e sempre con il tempismo giusto nelle chiusure difensive, ottimi anche un paio di anticipi in mezzo al campo. Sfiora anche la rete a inizio gara. Peccato per il rosso nel finale.

Anzolin 6 - Spesso e volentieri si ritrova dal suo lato il cliente più ostico degli avversari ossia Riccardi. Risponde bene riuscendone a limitare le giocate. Si perde qualche volta i tagli di Zalewski.

Ranocchia 6,5 - È nettamente il più pericoloso della squadra. Va due volte vicino al gol con un paio di colpi di testa propiziati dal suo tempismo negli inserimenti. Mette in mostra anche la sua conclusione da fuori ma non è fortunato.

Leone 6,5 - Detta i tempi di gioco con ritmo e qualità. Cerca anche la soddisfazione personale con qualche conclusione da fuori area (66’ De Winter 5,5 - Si piazza sulla destra per coprire la spinta di Bandeira, soffre un po’ la verve di D’Orazio e Semeraro)

Ahamada 6,5 - Quando parte in progressione è incontenibile per il centrocampo giallorosso. Si fa trovare puntualmente al posto giusto quando deve chiudere le verticalizzazioni avversarie.

Tongya 6 - Svaria tantissimo sulla trequarti cercando lo spazio più proficuo per far male alla retroguardia di casa. Duetta bene con Bandeira sulla fascia destra. Manca solo il guizzo decisivo che ha nelle gambe.

Sene 5,5 - Non una gara facile per l’attaccante ex Vanchiglia. Fatica ad avere palloni giocabili in mezzo ai centrali della Roma, quando li ha non li gestisce nel miglior dei modi (74' Stoppa 5,5 - Si fa vedere pochissimo e spreca assieme a Da Graca una ghiotta occasione (87' Vlasenko S.V.)).

Moreno 5,5 - Sono poche le volte in cui riesce a sgasare dando spazio alla sua velocità. Ci si aspetta sempre qualcosa in più dal suo talento (66’ Da Graca 5,5 - Fa la lotta con i centrali romanisti ma spreca una grande occasione con la compartecipazione di Stoppa)

All. Zauli 6,5 - Il campo era tra i più ostici di tutto il campionato. I suoi reggono bene nonostante le assenza pesanti e vanno anche più volte vicini al gol. Si allunga la striscia di risultati utili a meno due partite dalla fine dell'anno.

L'AVVERSARIO

Roma (4-3-3): Zamarion 6; Parodi 5,5, Bianda 6, Trasciani 7, Semeraro 6,5; Chierico 6 (37' Zalewski 5,5 (87' Bamba S.V.)), Tripi 6, Sdaigui 5,5 (65' Darboe 6); Providence 5,5 (46' D'Orazio 6,5), Estrella 5,5 (65' Tall 5,5), Riccardi 6,5. All. De Rossi 6,5.