Primavera, Pescara-Juve 3-1: le pagelle. Tongya unica luce, Vlasenko in difficoltà. Israel da matita blu

18.10.2019 16:00 di Simone Dinoi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Primavera, Pescara-Juve 3-1: le pagelle. Tongya unica luce, Vlasenko in difficoltà. Israel da matita blu

Israel 4,5 - Pesa e non poco l’errore sulla rete del pareggio quando si fa scappare sotto le gambe il tiro innocuo di Masella.

Bandeira 5 - Oggi fa mancare il solito apporto in fase di spinta capace di creare grattacapi alle difese avversarie.

Vlasenko 4,5 - In difficoltà, Zauli infatti lo toglie dal campo dopo 45 minuti. Si perde il diretto avversario in entrambi i gol siglati dal Pescara nel primo tempo (46’ Gozzi 5,5 - Con il suo ingresso in campo la squadra soffre un po' meno).

Dragusin 5 - Meglio del compagno di reparto ma soffre anche lui gli spunti di Bocic e Pavone. Manca l'impatto col pallone in occasione del tris di Diambò.

Verduci 5,5 - Le reti avversarie partono dal suo lato, ma anche per uno con le sue doti atletiche non è sempre possibile rimediare ad alcuni errori dei compagni.

Francofonte 5 - Ci mette tanto dinamismo come al suo solito, meno preciso quando il pallone transita nella sua zona. Si perde alle spalle Diambò sul terzo gol.

Leone 5,5 - Non riesce a dettare i tempi come al suo solito ben imbrigliato dal centrocampo messo in campo da Legrottaglie (56’ Fagioli 5,5 - Non dà la scossa che ci si attende considerato il talento a disposizione).

Tongya 6,5 - Il migliore dei suoi: conquista il calcio di rigore trasformato da Stoppa e cerca di illuminare la scena con i suoi strappi. Per lui ora si aprono le porte del Mondiale U17.

Sekulov 5,5 - Un paio di cavalcate delle sue che spesso e volentieri portano alla creazione di situazioni pericolose ma non oggi: un po’ scarico, ci si aspetta molto dal suo talento (56’ Abou Teher 5 - Nelle gambe ha accelerazioni devastanti che però non trasforma in realtà).

Stoppa 6 - Parte bene trasformando il calcio di rigore, poi però non si vede quasi mai se non per un tiro debole ben controllato dal portiere avversario (46’ Sene 5,5 - Tanto impegno e volontà anche nel rincorrere in difesa gli avversari, ma mai realmente pericoloso in avanti)

Gerbi 5,5 - Nel primo tempo non lo si vede quasi mai ben neutralizzato dalla difesa pescarese, nella ripresa ha la possibilità per fare male ma spara il pallone sulla traversa da ottima posizione (64’ Petrelli 5,5 - Ci prova due volte ma non riesce a inquadrare lo specchio della porta).

All. Zauli 5 - La squadra parte bene ma poi si scioglie alla prima difficoltà non riuscendo a reagire con convinzione. Quattro sconfitte in cinque partite di campionato non possono non essere un campanello d'allarme.