Il giovane bianconero Tarantola firma un accordo di sponsorship con Umbro

08.02.2022 18:10 di Alessandra Stefanelli   vedi letture
Il giovane bianconero Tarantola firma un accordo di sponsorship con Umbro
TuttoJuve.com
© foto di Image Sport

Umbro Italia continua a stringere accordi di sponsorship anche nel calcio italiano. L’ultimo in ordine di tempo è un talento della squadra under 17 della Juventus, il difensore Lorenzo Tarantola. “Sono molto orgoglioso di poter entrare nella famiglia di Umbro”, commenta il calciatore. “Essere il primo giocatore della Juventus a vestire questo brand iconico mi rende felice e carico di responsabilità”.

“Siamo noi ad essere orgogliosi di poter annoverare tra i nostri testimonial un giovane di talento e di grande prospettiva come Lorenzo”, commenta Luigi Boccia, teamwear e sponsorship manager di Umbro Italia. “Il miglior augurio che posso fargli è quello di trovare ispirazione da calciatori che prima di lui hanno indossato gli iconici boots Umbro, primo fra tutti Michael Owen, pallone d’oro nel 2001. “Lorenzo è un ragazzo eccezionale”, aggiunge Simone Bernardo, agente del calciatore della Juventus, “ha una mentalità da professionista, farà molta strada. L’accordo con Umbro gli dà grande carica: è un brand che rappresenta la storia del calcio e lui saprà ben rappresentare i valori di Umbro sia in campo che fuori”. La sponsorizzazione prevede, infatti, non solo la fornitura delle scarpe da calcio più performanti della collezione, ma anche attività di endorsement con capi Umbro lifestyle.

Il giovane calciatore della Juventus ha regalato la sua maglia n. 4, con dedica speciale a Pino Magno, Ceo di NewAge S.p.a., licenziataria di Umbro. “Da tempo abbiamo iniziato a recuperare in Italia lo spazio che Umbro merita di avere nel mondo del calcio”, commenta Magno. “Lavoriamo con professionisti capaci e appassionati e la nostra famiglia diventa sempre più grande. Siamo certi di poter tornare a fare breccia anche tra i professionisti. Nel cuore dei tifosi lo siamo già, non hanno mai dimenticato Umbro. Vogliamo far diventare ossessione il simbolo del doppio diamante anche per le nuove generazioni”.

“Siamo già in contatto con altri giovani talenti che, come Lorenzo, giocano nelle più grandi società e che ambiscono a ritagliarsi uno spazio importante tra i professionisti”, prosegue Boccia. “Il mio compito è facilitato dall’amore che ancora oggi suscita il brand”, aggiunge il teamwear e sponsorship manager di Umbro Italia, che ha già chiuso accordi importanti con la Lodigiani e con la Totti Soccer School. “Chiunque ricorda e ama le divise che hanno segnato la storia del calcio mondiale e della serie A, le maglie più belle di tutte, ricercatissime ancora oggi”.