Qui Tuttosport - Xavier Jacobelli: "Ronaldo ha preso per mano la Juventus. Il principio di Allegri, la conferma di Ancelotti, le ambizioni di Suning e la rivincita di Gattuso..." (VIDEO)

29.10.2018 00:21 di Xavier Jacobelli Twitter:   articolo letto 20851 volte
Qui Tuttosport - Xavier Jacobelli: "Ronaldo ha preso per mano la Juventus. Il principio di Allegri, la conferma di Ancelotti, le ambizioni di Suning e la rivincita di Gattuso..." (VIDEO)

Ogni lunedì la redazione di Tuttojuve.com analizza i temi caldi del nostro calcio con una delle firme più autorevoli del giornalismo sportivo italiano, Xavier Jacobelli, direttore di Tuttosport:

"Buonasera da Tuttosport. Il pareggio interno con la Roma riporta il Napoli a sei punti punti di distanza dalla Juventus, ma al San Paolo abbiamo avuto la conferma della validità della squadra allenata da Carlo Ancelotti, capace poi di rimontare il gol romanista di El Shaarawy con la realizzazione ancora una volta decisiva di Mertens, subentrato e capace di portarsi ad un gol soltanto da Careca, nella classifica dei marcatori assoluti con la maglia del Napoli di tutti tempi. E' una Juventus che coccola Cristiano Ronaldo, ancora una volta decisivo: ha segnato i gol numeri sei e numero sette in queste prime 10 partite di campionato con la maglia bianconera. Ronaldo che ha letteralmente preso per mano la squadra comprensibilmente rilassatasi all’inizio dell’incontro con l’Empoli, anche perché aveva sostenuto un grande sforzo psico-fisico a Manchester 72 ore prima, per andare ad imporsi sul campo dello United con un'autorità e un'autorevolezza da grande squadra che punta dichiaratamente alla Champions League. Ci sarà ovviamente l’appendice a questa 10ª giornata di campionato, Lazio-Inter e  capiremo se la formazione di Luciano Spalletti, nonostante la sconfitta di Barcellona abbia interrotto la serie di sette vittorie consecutive tra campionato e Champions League, abbia assolutamente superato questo passo falso, peraltro ampiamente previsto e peraltro tale da non compromettere la chances di qualificazione alla fase ad eliminazione diretta della Champions League della formazione nerazzurra, che è forte anche dell' epocale passaggio di consegne in seno alla società, al cui vertice si insediato Stevens Zhang, 26 anni, il più giovane presidente della storia ultracentenaria dell’Inter. E soprattutto il simbolo delle ambizioni spazio di Suning, che per bocca dello stesso neo presidente, intende portare l’Inter ai vertici del calcio italiano e di quello internazionale. È un campionato che registra un grande affollamento nella zona ai confini della qualificazione alla Champions League, mi riferisco ovviamente all’Europa League, che registra una nuova battuta d’arresto, la seconda consecutiva, del Chievo di Ventura. Mentre è evidente come il Milan, forte della reazione della squadra, abbia dato una grande prova di attaccamento a Rino Gattuso, fugando le luci, le congetture e che comunque i pregiudizi sul conto di un allenatore che da quando, esattamente un anno fa, a cavallo di ottobre e novembre, aveva preso in mano la squadra rossonera, ha incassato soltanto sette sconfitte. Eppure Gattuso è stato sistematicamente messo in discussione, magari anche all’interno di una società che dovrebbe, una volta per tutte, fugare ogni dubbio e ogni perplessità su questo grande allenatore. Nessun dubbio invece e altrettanti consensi, meritati, per Massimiliano Allegri, alla quinta stagione consecutiva sulla panchina  della Juventus, Che ha dimostrato anche ad Empoli contro la gran bella squadra di Andreazzoli, di saper impiegare gli uomini secondo un principio di rotazione che gli ha consentito di eguagliare il record di punti ottenuto nelle prime 10 giornate di campionato è stabilito dalla Juventus di Antonio Conte. Un buon segno".

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.