Qui Tuttosport - Xavier Jacobelli: "Vittoria Juve vale doppio. Pirlo perde pezzi, ma ritrova altri protagonisti. Caccia alla quarta punta. Domenica il derby d'Italia, il nervosismo di Conte"

11.01.2021 09:02 di Xavier Jacobelli Twitter:    Vedi letture
Qui Tuttosport - Xavier Jacobelli: "Vittoria Juve vale doppio. Pirlo perde pezzi, ma ritrova altri protagonisti. Caccia alla quarta punta. Domenica il derby d'Italia, il nervosismo di Conte"
TuttoJuve.com

Ogni lunedì la redazione di Tuttojuve.com analizza i temi caldi del nostro calcio con una delle firme più autorevoli del giornalismo sportivo italiano, Xavier Jacobelli, direttore di Tuttosport. Ecco il suo intervento:

"E' una vittoria due volte importante quella ottenuta dalla Juventus contro un gran bel Sassuolo, che nonostante l'inferiorità numerica nell'intero secondo tempo, ha tenuto botta alla formazione bianconera, che è riuscita a prevalere grazie agli acuti di Ramsey e di Cristiano Ronaldo, dopo che Defrel aveva pareggiato la rete bellissima di Danilo. Doppiamente importante questa vittoria perchè la Juve rimane nella scia del Milan:  7 sono i punti di distacco che la separano, ricordando però che i bianconeri devono recuperare la partita con il Napoli, così come l'Atalanta deve recuperare l'incontro con l'Udinese. Ma a sottolineare l'importanza del successo bianconero  c'è anche la prestazione di alcuni giocatori: Danilo, il cui gol è stato spettacolare - peraltro il Sassuolo gli porta bene, perchè al Sassuolo aveva segnato anche la rete precedente di pregevole fattura - e su tutti Kulusevski. Il ventenne calciatore danese sta, passo dopo passo, riguadagnando posizioni nella gerarchia di Andrea Pirlo che gli ha concesso saggiamente il tempo necessario per inserirsi nei meccanismi del gioco bianconero. Certo gli infortuni di Mckennie e di Dybala sono due annotazioni che preoccupano in calce alla vittoria sul Sassuolo, ma al tempo spesso Morata, sia pure per una manciata di minuti, è ritornato in campo, il che significa che per la super partita con l'Inter l'attaccante spagnolo sarà a disposizione. E' prevista una notevole rotazione in vista dell'incontro di Coppa Italia a metà settimana contro il Genoa, mentre sul fronte interista c'è da segnalare il nervosismo di Conte, perchè l'Inter ancora una volta ha patito la fragilità difensiva che ha consentito a una gran bella Roma che sarà protagonista alla lotta per il titolo fino alla fine, di chiudere sul 2-2 un incontro che la formazione di Antonio Conte riteneva di avere in pugno e così non è stato.

Certo che il mercato in questi giorni terrà sicuramente banco, perchè la Juventus sta cercando una quarta punta. Sappiamo però che Llorente almeno fino alla Supercoppa a Reggio Emilia il 20 gennaio, non potrà lasciare Napoli anche per via dell'emergenza in attacco  accusata dalla formazione di Rino Gattuso, gli infortuni di Osimhen e di Mertens, e la questione Milik ancora sul tappeto non rendono possibile l'eventuale partenza di Llorente. Così come la richiesta del Napoli per il cartellino del 26enne attaccante polacco - 18 milioni di euro - ha allontanato sia la Juventus , che l'Inter, le quali sanno benissimo che dal 1° luglio Milik sarà libero di accasarsi altrove a parametro zero. Il campionato è sempre più interessante e registra un prepotente rilancio dell'Atalanta e del Napoli, così come il Sassuolo, nonostante la sconfitta, è destinato a recitare un ruolo di primo piano assieme alla rediviva Lazio. Nella stagione più anomala che ricordiamo da 10 anni a questa parte, terribilmente influenzata dal fattore Covid, il bello deve ancora venire".