SARRI DOVREBBE STARE PIÙ ATTENTO ALLE TRAPPOLE

15.09.2019 13:00 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
SARRI DOVREBBE STARE PIÙ ATTENTO ALLE TRAPPOLE

Maurizio Sarri ha esperienza, lo difendiamo e lo difenderemo finché sarà nel progetto Juve con il giusto sostegno della società. I suoi primi mesi sono e saranno difficili, dovrà essere aiutato ma anche aiutarsi, soprattutto nell’evitare delle domande scomode e cominciando a rispondere in modo più diplomatico a quello che gli viene chiesto. 

Ieri gli e’ arrivata, infatti, una domanda maliziosa sulla maglia della Juventus, da Piacenza, qualcuno ha detto e l’allenatore ha risposto: “Io su queste cose ho le mie idee che vanno contro il marketing. Per me il rispetto della tradizione delle maglie è sacro. Non so se poi vado contro il marketing perché la maglia più venduta è quella del Manchester United, che è la stessa da decenni".

Francamente il concetto è in parte condivisibile ma anche arcaico, del resto se la Juventus si può permettere certi giocatori è anche perché l’Adidas sponsor tecnico sborsa certe cifre che servono anche a pagare lo stipendio di mister Sarri, sicuramente una persona può anche avere delle idee diverse, una maglia può non piacere ma non è dovuta una sua esternazione negativa, anche perché la Champions più bella la Juventus l’ha vinta con una maglia blu con delle belle stelle gialle sulle spalle, non classica maglia della tradizione ma una maglia bellissima che resterà nell’immaginario. A tanti piace ricordare la maglia con le strisce strette e la scritta Ariston, ma i tempi cambiano, i giocatori evolvono è tutto scorre. 

Abbiamo grande stima per un grande lavoratore come Sarri ma se vorrà lavorare a lungo nel mondo Juve dovrà limitare qualche spigolo o rischierà di arenarsi quando il mare delle difficoltà renderà più stretto il passaggio. 

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve