PIRLO PRIMO OK EUROPEO, CON IL GIOCATORE ADATTO, SU DYBALA CONFERMATE LE SENSAZIONI

21.10.2020 09:00 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
PIRLO PRIMO OK EUROPEO, CON IL GIOCATORE ADATTO, SU DYBALA CONFERMATE LE SENSAZIONI

Andrea Pirlo vede dei progressi, la squadra vince in Ucraina e vincere in Champions in trasferta non è mai facile anche su campi di formazioni sulla carta menò forti, quindi ben venga la prima di Pirlo in Europa, con un risultato positivo ed una prestazione incoraggiante, non entusiasmante ma positiva.

Lo stesso allenatore è moderatamente soddisfatto con la sua idea di calcio che comincia a vedersi: "L'impostazione che avevo fin dall'inizio, la mia idea di calcio, era di avere più giocatori in fase offensiva. C'è Chiesa che può giocare sia da un lato che dall'altro, Kulusevski che viene dentro il campo e diventa un po' un trequartista e lo stesso Aaron che da esterno viene a giocare dentro il campo dietro Morata. Quindi con la rotazione a destra di Cuadrado avevamo i due esterni molto alti e pronti ad attaccare sempre la profondità. Poi ricordiamoci che abbiamo Ronaldo fuori e Dybala ancora non in condizione. La struttura offensiva poi potrà anche cambiare, ma gli interpreti sono nelle posizioni giuste".

CHIESA PROMOSSO - l'idea di calcio di Pirlo prevede un calciatore come Chiesa, l'allenatore è soddisfatto dell'ex gigliato: "Sì, è il giocatore adatto per quello che dobbiamo fare, lui non deve fare il quinto, ma deve fare l'attaccante esterno. In fase difensiva ricopre il ruolo di quarto centrocampista e quindi ha compiti più che altro offensivi. Oggi ha giocato a sinistra, sabato scorso ha giocato a destra, però può giocare su entrambi lati e lo fa molto bene".

Insomma, se qualcuno dubitava che Chiesa fosse un giocatore richiesto da Pirlo, la risposta è chiara, il giocatore adatto per quello che dobbiamo fare.

SENSAZIONI DYBALA - Su Dybala sono confermate le sensazioni di Pirlo, la prestazione è stata un rodaggio: "Dybala ha bisogno di giocare, anche stasera è entrato, però si vedeva che non era ancora al 100%. Ha bisogno di mettere minuti, questa sera ha fatto una mezz'oretta, quindi pian piano lo rivedremo al top della condizione".

Servono minuti, alla Juventus servono punti come quelli di stasera, per raccogliere consensi e fiducia dopo le critiche di Crotone.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve