MOTIVAZIONI, DOVE SONO ?

09.08.2022 06:45 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
MOTIVAZIONI, DOVE SONO ?
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

La partita contro l’Atletico Madrid e’ stata sicuramente un segnale negativo per tutto l’ambiente bianconero. C’è modo e modo  di perdere una partita perché chiaramente nel precampionato nessuno è perfetto, nessuno si aspetta di vedere una squadra assolutamente completa e precisa e perfetta in tutte e gli aspetti.

Se i bianconeri avessero perso in maniera dignitosa contro i Colchoneros giocando  una partita gagliarda, cattiva, determinata in tutti 90 minuti probabilmente nessuno avrebbe avuto nulla da ridire.

Invece quello che abbiamo visto nella gara contro gli spagnoli è stata tanta imprecisione, poca voglia di intervenire nei contrasti, poca determinazione e poca incisività da parte di tutti.

Probabilmente con il Sassuolo vedremo una Juventus diversa, molto più cattiva, molto più determinata una Juventus diversa non solo in quella partita che ci sarà lunedì prossimo ma anche in tutta la stagione perché se l’atteggiamento è quello visto domenica alla Continassa allora veramente le occasioni di lottare per lo scudetto saranno veramente poche.

In quest’ottica serve eliminare quei giocatori che non danno più affidamento e che in questi anni hanno dimostrato di non essere alla Juventus per la maglia ma solamente per prendere dei soldi anche tanti livello di ingaggio, senza mai dimostrare quella voglia di vincere che caratterizza chi indossa la maglia della Juventus.

Per questo la partenza di Aaron Ramsey non è un problema, anzi è una cosa positiva la stessa cosa vale per Arthur e per Adrien Rabiot, sarebbero un trittico di partenze assolutamente ottime ma che devono portare poi a degli arrivi assolutamente di livello di giocatori che hanno voglia di mettersi in discussione che hanno voglia di vincere e che hanno voglia di dare tutto in campo. Serve di più per questa Juventus, servono motivazioni da Juve.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve