LIVE TJ - SARRI IN CONFERENZA: “Riunione col presidente? Ognuno dirà la sua. Amarezza mostruosa”

08.08.2020 00:17 di Simone Dinoi Twitter:    Vedi letture
Fonte: inviato all'Allianz Stadium
LIVE TJ - SARRI IN CONFERENZA: “Riunione col presidente? Ognuno dirà la sua. Amarezza mostruosa”

Maurizio Sarri commenta in conferenza stampa l'eliminazione dalla Champions League contro il Lione.

La squadra è andata vicina più volte al 3-1…

“Abbiamo fatto una buona partita, dovevamo rimontare e ci siamo trovati sotto per un rigore folle. C’era un fallo su Higuain abbastanza evidente. Non è stato un arbitro all’altezza della situazione. Siamo stati bravi a rientrare in partita ma abbiamo speso tantissime energie. Se dobbiamo avere recriminazioni è che abbiamo sbagliato il primo tempo di Lione. Se ci fosse una classifica di Champions per le partite che abbiamo vinto saremmo dovuti essere primi invece siamo fuori, questo mi lascia un'amarezza mostruosa e mi fa capire quanto sia maledetta questa competizione per la Juve. I ragazzi mi sono piaciuti, hanno dato tutto: se non ci fosse questa amarezza per l'eliminazione sarei contento dei ragazzi”.

Come fa a parlare di grande Juve contro una squadra che non giocava da 5 mesi?

“Non so se lei ha visto PSG-Lione e loro non sono mai stati in sofferenza mentre stasera hanno sofferto molto. Hanno fatto un percorso di preparazione molto più logico del nostro facendo sette amichevoli e la gara di coppa. Noi dal 12 giugno al 1° agosto, in 49 giorni, abbiamo fatto 14 partite”.

Stanchezza fisica questa sera?

“Ho visto una squadra rigenerata negli ultimi giorni, stasera il dispendio mentale dopo un rigore così può farci andare fuori di testa. La squadra è rimasta lucida ed è andato a un soffio dalla qualificazione. Siamo andati fuori per quel rigore lì, che per noi è come subire due gol. Non un aspetto da poco nell'arco della qualificazione. I ragazzi ci hanno creduto fino in fondo in un momento in cui potevano anche mollare perché dopo il rigore potevano anche farlo”.

Agnelli ha detto che in questi giorni farete una riunione: lei cosa dirà? Sente la fiducia?

“MI stai chiedendo di dire a te quello che dirò al presidente, vorrei dirlo prima a lui. Io stasera vado a casa inferocito perché siamo stati eliminati. Poi si faranno valutazioni e ognuno dirà la sua”.