LIVE TJ - PIRLO A SKY: "Atteggiamento sbagliato fin dall'inizio, non siamo scesi in campo. Non abbiamo messo foga agonistica e il risultato è questo"

17.01.2021 23:03 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
LIVE TJ - PIRLO A SKY: "Atteggiamento sbagliato fin dall'inizio, non siamo scesi in campo. Non abbiamo messo foga agonistica e il risultato è questo"
TuttoJuve.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Andrea Pirlo ha risposto alle domande dei colleghi di Sky. Tuttojuve.com riprende le sue parole:

Quanto è stato brutto tutto quello che hai visto considerando che tra tre giorni c'è anche la Supercoppa?
"No, ma noi pensavamo alla partita di questa sera, abbiamo sbagliato l'atteggiamento fin dall'inizio. Quando in queste partite non hai la rabbia e la determinazione per cercare di vincere i duelli, poi diventa difficile. Invece non siamo scesi in campo, siamo stati troppo passivi e quando non sei aggressivo e non hai questa rabbia poi vai incontro a queste partite".

Come è stato possibile?
"E' stato  possibile, ci siamo abbassati, siamo stati timorosi, avevamo paura del gioco d'attacco dell'Inter, quindi nella testa abbiamo pensato solamente a fare la fase difensiva, neanche troppo aggressiva e avevamo poi poco spazio per avere in mano la partita. Quando non hai in mano la partita e dai il campo a loro per il contropiede poi diventano devastanti".

E' la tua notte peggiore da quando sei allenatore della Juve?
"Sì è una brutta sconfitta, non ce l'aspettavamo, non potevamo fare una partita peggiore di questa, però adesso dobbiamo rialzare la testa perchè mercoledì ci giochiamo una finale".

Da quando sei allenatore della Juve non ti abbiamo mai visto così arrabbiato.
"Sì, perchè in queste partite devi mettere la stessa voglia e la stessa rabbia degli altri per poter essere sullo stesso livello, poi le qualità dei singoli vengono a parte. La foga agonistica in queste partite va messa alla pari, non l'abbiamo messa fin dall'inizio e poi il risultato è questo".

Barella e Hakimi vi hanno messo in difficoltà per tutta la partita a destra. E in fase d'attacco Ronaldo partiva molto da destra. L'avevate provata?
"No, non avevamo provato questa situazione, Ronaldo è un attaccante che si muove su tutto il fronte , ha cercato magari di trovare più spazio in quella zona del campo, avendo anche Chiesa che poteva tenere un esterno sempre alto, quindi è andato a cercare più spazio nella zona di Bastoni. Avevamo preparato la partita stando attenti soprattutto quando cambiavano il gioco sugli inserimenti delle loro mezzale e i gol sono venuti poi da lì. Ma se li fai crossare con calma, sappiamo che loro arrivano dentro con tanti giocatori e se non segui gli inserimenti poi diventa difficile".

Non è la prima volta, ma questa sconfitta è contro un'avversaria diretta. Ridimensiona le vostre ambizioni?
"No, le nostre ambizioni rimangono le stesse, è un passo falso contro una squadra importante, però in un lungo percorso capita di avere questi passi falsi. Peccato perchè avevamo una serie positiva da portare avanti. Un atteggiamento così però non può capitare a una squadra come la Juventus che deve venire qui con una certa ambizione, quella di proporre il nostro gioco, invece siamo stati troppo timorosi, troppo in balia delle loro giocate, abbiamo pensato poco a fare le nostre".

La fase offensiva non l'abbiamo capita. Gli esterni hanno cercato sempre l'appoggio. Quale era l'idea?
"Siamo stati troppo lenti nel far girare la palla e lo abbiamo fatto soprattutto facendo girare i difensore, invece dovevamo farla girare tramite i centrocampisti per portarli da una parte all'altra e provare a fare l'uno contro uno di Chiesa da una parte con l'inserimento di ramsey tra le linee dall'altra, per portare fuori uno dei loro centrali. Quello non abbiamo fatto perchè se giri sempre da dietro con i tre difensori loro fanno presto a sistemarsi, invece non è stato così. Siamo passati poco dai centrocampisti, abbiamo trovato pochi passaggi fltranti tra le mezzale, loro si chiudevano bene, quindi se giri sempre da dietro poi il gioco diventa troppo lento e attendibile da parte dell'Inter"

Risposta A: abbiamo sbagliato tutti. Risposta B: quello che gli ho chiesto non l'hanno fatto.
"Sbaglia in primis sempre l'allenatore perchè è lui che dà le indicazioni, quindi mi prendo le mie responsabilità, perchè se la squadra non ha fatto quello che abbiamo provato vuol dire che non avevano capito bene quello che dovevamo fare e avevamo impostato. Avevamo preparato una buona fase difensiva, poi invece dopo un quarto d'ora ci siamo fatti sorprendere perchè siamo stati disordinati, non abbiamos eguito gli inserimenti e quindi poi diventa più difficile la partita".