ESCLUSIVA TJ - Vecchi su CR700: "Può mangiarsi il record di Bican. Buffon? La sua età potrebbe essere uno stimolo"

16.10.2019 14:30 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
ESCLUSIVA TJ - Vecchi su CR700: "Può mangiarsi il record di Bican. Buffon? La sua età potrebbe essere uno stimolo"

"Per parlare di CR7 ci vorrebbe un vocabolario di un altro pianeta, perché il nostro ormai non è più in grado di contenere tutti gli aggettivi che ormai abbiamo usato per celebrarlo. Per averne altri, dovremo scoprire un altro pianeta di un altro sistema solare". Utilizza l'ironia Villiam Vecchi, storico preparatore dei portieri delle squadre di Carlo Ancelotti, che ha conosciuto Cristiano Ronaldo durante la sua esperienza a Madrid. La nostra redazione lo ha contattato telefonicamente, in esclusiva, per parlare dei suoi 700 gol e non solo:

I suoi numeri sono davvero spaventosi.

"Continua ad avere la stessa fame di quando ha iniziato, pertanto non ha ancora finito. Vuole sempre migliorarsi, è una macchina da guerra. Cristiano vuole raggiungere Bican (805 reti ndr) e superarlo. Per me può mangiarsi il suo record, non rimarrei molto stupito se dovesse accadere.

C'è qualcosa che può ancora mancargli?

"Ha vinto tutto, quindi che cosa può ancora mancargli?".

Provo a suggerire una chiave di lettura: il sesto pallone d'oro e la Champions con la Juve.

"Sì, può vincere entrambi oppure soltanto uno dei due. E poi mica si ferma quest'anno, quindi il tempo c'è eccome".

Secondo te è ancora il più forte al mondo?

"Sicuramente come attaccante i numeri parlano chiaro, non ci vuole molto a ribadirlo".

C'è qualcosa che ti ha colpito quando lo vedi indossare la maglia della Juventus?

"Mi colpisce il fatto che corra ancora come un ragazzino, in alcuni casi va più veloce anche dei ragazzini stessi. E' davvero in grande spolvero, conclude molto in porta anche se ha segnato poco. Cristiano può ancora fare tanti gol".

Un altro a cui si potrebbe fare questo discorso è Gianluigi Buffon.

"Buffon è uno stimolo per Cristiano, perché secondo me può entrare nell'ottica di pensare: 'Se Gigi è arrivato a 41, perché non posso arrivarci anche io a quella età?'. Sono due fenomeni, gli umani non possono comprendere il loro livello".

Hai conosciuto anche Gianluigi nella tua carriera, lo vedresti bene come primo quest'anno?

"No, è giusto che Gianluigi abbia il ruolo che sta interpretando al meglio e aiuti Szczesny a far bene. L'importante è che si fa trovare pronto quando verrà chiamato in causa e garantisca sempre il suo grande contributo".

Si ringrazia Villiam Vecchi per la cortesia e la disponibilità dimostrata in questa intervista.