ESCLUSIVA TJ - Sandro Sabatini: "Mi aspettavo una vittoria più agevole della Juve. Sfogo Conte controproducente e imbarazzante"

04.08.2020 16:30 di Gianmarco Minossi   Vedi letture
Fonte: Dal nostro inviato a Senigallia
ESCLUSIVA TJ - Sandro Sabatini: "Mi aspettavo una vittoria più agevole della Juve. Sfogo Conte controproducente e imbarazzante"

Il giornalista di Sport Mediaset Sandro Sabatini, presente a Senigallia in occasione del Premio Cesarini, ha parlato in esclusiva a TuttoJuve.com del campionato appena terminato.

Si aspettava una vittoria del campionato così sofferta da parte della Juventus?

“No, me l’aspettavo molto più agevole, anche se il distacco di un punto è abbastanza ingannevole, perché le ultime due partite non fanno testo. Però sinceramente ci sono stati dei momenti della stagione in cui pensavo che la Juventus potesse allungare e invece si è un po’ ritratta su sé stessa: ora si tratta di capire se ci siano stati problemi fisici, atletici, di gioco o di mentalità, oppure di distrazione dovuta al pensiero della Champions League. Si capirà dalla partita col Lione, sperando che riesca a passare il turno”.

Come giudica il lavoro di Sarri nel complesso?

“Credo che Sarri vada giudicato con tutte le attenuanti del primo anno, della difficoltà, del suo lavoro e di una squadra che non era la sua. Queste attenuanti secondo me non bilanciano il quadro complessivo, credo che quanto ci si attendesse da Sarri sia stato inferiore alle attese”.

Cosa ne pensa delle parole di Conte nel post match con l’Atalanta?

“Credo che nessun allenatore, dal migliore al peggiore, dovrebbe tenere nei confronti della propria società il comportamento che ha avuto Conte con l’Inter. E’ stato sorprendente, controproducente e imbarazzante per una società della quale lui è dipendente”.

Quanti rimpianti devono avere le inseguitrici della Juventus visto il modo in cui si è chiuso il campionato?

“E’ come vedere il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto: se si vede la classifica finale è chiaro che qualche rimpianto c’è, ma come dicevo prima, quel punto di distacco finale non deve ingannare, anche se un po’ di rammarico le avversarie devono averlo, da usare come benzina per ripartire nella prossima stagione. Con questa classifica e con il calciomercato della prossima estate, molti ci andranno cauti nel dare la Juventus favorita”,