ESCLUSIVA TJ - Prina: “Juve Under 23, che qualità tecnica. Pecchia profilo elevato. Cercheranno sicuramente di salire in Serie B”

01.07.2020 20:00 di Simone Dinoi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Intervista a cura di Raffaella Bon
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ESCLUSIVA TJ - Prina: “Juve Under 23, che qualità tecnica. Pecchia profilo elevato. Cercheranno sicuramente di salire in Serie B”

Ancora negli occhi la storica vittoria in Coppa Italia Serie C della Juventus Under 23. Per parlare del risultato ottenuto, la redazione di Tuttojuve.com ha contattato in esclusiva l’ex allenatore di Mantova e Virtus Entella Luca Prina.

Prina, tre sostantivi per definire la vittoria della Juventus Under 23 in Coppa Italia Serie C?

“Lungimiranza, perseveranza ed entusiasmo. Hanno tracciato una strada che nessun altro ha fatto in precedenza. Il risultato dello scorso anno non è stato eccezionale ma hanno continuato e si iniziano a vedere i frutti di questo lavoro fatto da una grande società come la Juventus”.

L’obiettivo pensa possa essere la Serie B?

“Lo spirito dello sport deve sempre essere abbinato da una grande ambizione. Figuriamoci quando si parla di Juventus se non si accomuna il discorso di squadra uguale ricerca della vittoria, fa parte del loro dna. Sono partiti creando una struttura nuova, sono cresciuti molto quest’anno e sicuramente cercheranno di salire perché permetterebbe di poter lavorare e trattare profili tecnici ancora più elevati”.

Un giudizio sullo staff?

“È un team di lavoro che ha portato avanti un progetto anche davanti a delle critiche, trovandosi poi magari solo perché non dimentichiamo che l’anno scorso sembrava che una gran parte di società volesse portare avanti questo progetto. Alla fine il coraggio abbinato alle idee nella vita ti porta sempre qualcosa”.

Cos’ha portato Pecchia a questa squadra?

“Personalmente non lo conosco, ma vedendolo dall’esterno trovo ce sia un profilo molto alto. Ho seguito molto la Juventus Under 23 quest’anno e si è proprio percepita la crescita costante figlia della qualità dei giocatori ma anche di un tecnico che ha trasmesso cultura e mentalità nel modo giusto”.

Cosa la impressiona di più della Juve U23?

“La grande qualità tecnica. È costruita con giocatori di prospettiva ma anche quando giocava con giocatori più strutturati come quelli di Serie C balzava all’occhio la tecnica. Al di là della vittoria in Coppa Italia la strada è stata solcata molto bene. Mi auguro che anche altre società prendano esempio dalla Juve”.