ESCLUSIVA TJ - Longobucco: "Boniperti mi chiamava "il calabrese"! Non capisco come si faccia a tenere Dybala in panchina. Su CR7..."

19.06.2021 12:00 di Luca Cavallero   vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Longobucco: "Boniperti mi chiamava "il calabrese"! Non capisco come si faccia a tenere Dybala in panchina. Su CR7..."
TuttoJuve.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Riguardo all'attualità in orbita bianconera, la redazione di TuttoJuve.com ha intervistato in esclusiva Silvio Longobucco, calciatore della Juventus tra il 1971 e il 1975.

Partiamo dalla tragica scomparsa del presidente Boniperti: qual è il tuo primissimo ricordo?

"Porvo un dolore immenso. Per il presidente ero "Il calabrese". Mi voleva bene: sono arrivato a Torino che avevo soltanto 19 anni, lui mi teneva d'occhio. Aveva sempre buone parole per me".

Che tipo di presidente era? Utilizzava più la carota o più il bastone?

"Essendo stato un grande calciatore della Juventus conosceva perfettamente i momenti. Sapeva quando bisognava alzare la tensione e quando, invece, contenerla. Il momento più bello era quando lo buttavamo vestito sotto la doccia: voleva dire che avevamo vinto qualcosa!".

Passando invece all'attualità Juve più stretta: come giudichi il ritorno di Allegri?

"Sono molto soddisfatto. Con lui la Juve tornerà a correre e avere la giusta fame, caratteristiche che - con il tempo - sembrava aver perso".

Locatelli sarebbe un prospetto congeniale per la Juve?

"Assolutamente sì. L'ho visto con la Nazionale: per me lo devi prendere subito".

Cosa deciderà dal tuo punto di vista Ronaldo?

"Non lo so, però se la Juve lo lasciasse andar via non darebbe un bel segnale".

Per quale motivazione?

"Perchè perderesti il calciatore più forte in assoluto".

Dybala invece?

"Anche qui ho una mia idea: non capisco come si faccia a tenerlo in panchina e a criticarlo se lo si fa giocare soltanto dieci minuti: per me deve restrare, è fortissimo".

Si ringrazia Silvio Longobucco per la cortesia e per la disponibilità dimostrate in occasione di questa intervista.