ESCLUSIVA TJ - L'ex agente di Tchouaméni rivela: "Parlai con la Juve, ma all'epoca non si dimostrarono interessati. Lo vedrei bene nel centrocampo bianconero"

13.10.2021 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - L'ex agente di Tchouaméni rivela: "Parlai con la Juve, ma all'epoca non si dimostrarono interessati. Lo vedrei bene nel centrocampo bianconero"
© foto di Photo: Gregoire Akcelrod

Aurélien Tchouaméni sta sempre più deliziando la platea con le sue giocate e la sua interdizione. Il centrocampista di proprietà del Monaco è un po' l'oggetto del desiderio dei grandi club europei, anche la Juventus lo segue con particolare attenzione e differenti rumors riportano di un tentativo di portarlo a Torino già nella prossima sessione invernale di calciomercato. La nostra redazione ha contattato telefonicamente, in esclusiva, il suo ex agente, Gregoire Akcelrod, per parlare del talento di Rouen e non solo:

Oggi è considerato uno dei giovani più brillanti, ma che ricordi hai del Tchouaméni che hai conosciuto quando era giovanissimo?

"L'ho osservato per la prima volta nelle giovanili del Bordeaux. aveva 15 anni ma già si allenava con quelli più grandi di lui. E' stata una bella sorpresa, perché pur essendo giovane aveva già un suo stile. Ho pensato subito a Paul Pogba, perché aveva tecnica, forza fisica e anche intelligenza".

Anche al giorno d'oggi assomiglia ancora a Pogba per le sue caratteristiche?

"Rispetto ad allora, a mio parere, si è maggiormente evoluto. E' più recupera palloni di Pogba, fa valere molto la forza fisica e non ha più paura dei duelli e degli scontri fisici con i suoi avversari".

Il campionato italiano sarebbe il posto ideale per esprimere al meglio le qualità di Aurélien? Che ne pensi?

"Io consiglio sempre al giovane calciatore di andare in Italia, perché così ha l'occasione di imparare la disciplina e la tattica di gioco. In Francia non è così, la Ligue 1 è un campionato dove si predilige molto di più il fisico. Anche Pogba, quando è andato dal Manchester United alla Juve, è migliorato molto, per questo, a mio parere, giocare in Serie A è molto istruttivo".

Quando eri il suo agente, ci sono mai stati contatti con la Juventus?

"Sì parlai con il club bianconero nel dicembre del 2018, ma all'epoca non dimostrarono interesse nell'acquistarlo. C'erano stati dei colloqui più approfonditi con l'Inter e anche la Sampdoria".

Ad oggi, invece, consiglieresti il suo acquisto?

"Assolutamente sì, perché è un giovane dotato di un ottimo potenziale che fa parte della selezione francese ed è titolare nel Monaco. E' intelligente ed è anche molto qualitativo. Il centrocampo della Juve ha bisogno di un giocatore così".

Si ringrazia Gregoire Akcelrod per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.