ESCLUSIVA TJ - Jocelyn Blanchard: "Incontro non di altissimo livello, Juve con l'arma in più e Lione incapace di gestire il punteggio. Su CR7..."

07.08.2020 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
© foto di Image Sport
ESCLUSIVA TJ - Jocelyn Blanchard: "Incontro non di altissimo livello, Juve con l'arma in più e Lione incapace di gestire il punteggio. Su CR7..."

La redazione di Tuttojuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, l'ex calciatore bianconero Jocelyn Blanchard per avere la sua opinione sulla sfida da dentro o fuori della Juventus di questa sera e non solo:

La Juventus, a tuo parere, è ancora favorita oggi come lo era a marzo?

"Sì, è ancora la favorita ma il punteggio dell'andata più le condizioni relative alla pandemia rendono questo match molto indeciso. La Juve ha giocato molte più partite per prepararsi, il campionato è stato lungo e piuttosto serrato in Italia. Il punto debole del Lione, a mio avviso, sarà il suo livello di intensità per un incontro che non può essere all'altezza di un ottavo di finale".

Non l'abbiamo vista in Serie A, credi che vedremo la bella versione della Juventus in Champions League?

"Sicuramente i giocatori bianconeri alzeranno i giri nel proprio motore per questo match, ma temo che possa un po' incidere negativamente la mancanza del pubblico. L'incontro non sarà di altissimo livello".

Potrebbe la Juventus, per spirito e atteggiamento, ripetere la partita contro l'Atletico Madrid anche senza pubblico?

"Per me no, la Juve sarà in grado di invertire il punteggio ma per ripetere una prestazione come quella contro l'Atletico devi fare giocare diversi incontri durante l'anno ad altissima intensità. E nessuna delle due squadre lo ha fatto".

Il Lione giocherà una partita di difesa? Credi che sarà questo l'approccio degli uomini di Garcia?

"Il Lione non è una squadra in grado di conservare il punteggio, la loro forza sarà quella di attaccare e mettere la Juventus in difficoltà per qualificarsi".

In Francia, alcuni addetti ai lavori dicono che il Lione passerà. Non è che la Juventus di Cristiano Ronaldo e Adrien Rabiot è un po' sottovalutata?

"Sicuramente i francesi sono in vantaggio per il risultato dell'andata, ma come dicevo non hanno ritmo. Al contrario, la Juventus può giocare più intensamente ed in campo ci sarà un calciatore come CR7 che inevitabilmente è sempre un vantaggio eccezionale".

Un giocatore che vorrà fare bene è Pjanic, già ceduto al Barcellona. La Juve ci ha guadagnato scambiandolo con Arthur?

"Pjanic, come stile di gioco, assomiglia molto a Pirlo, Arthur ha un profilo diverso: è più impattante, offensivo e soprattutto più giovane. Sarà un giocatore che farà ancora meglio in Italia, ma attenzione al carico di lavoro che è sicuramente più importante per la Juventus".

Si ringrazia Jocelyn Blanchard per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.