ESCLUSIVA TJ - Bertozzi (ESPN Brasil): "Seleçao si trova benissimo a Torino, Danilo esempio per i più giovani. Bremer riserva, ma è sveglio e si adatta. Alex Sandro? Non escluderei un suo ritorno in Brasile"

17.11.2022 15:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Bertozzi (ESPN Brasil): "Seleçao si trova benissimo a Torino, Danilo esempio per i più giovani. Bremer riserva, ma è sveglio e si adatta. Alex Sandro? Non escluderei un suo ritorno in Brasile"
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

"Il Brasile si sta trovando benissimo a Torino, i feedback che ho raccolto sono tutti positivi. Le strutture della Juve sono all'avanguardia e il clima è molto piacevole. È il modo migliore per preparare al meglio le partite di Coppa del Mondo". Pensieri e parole di Leonardo Bertozzi, collega di ESPN Brasil, che in esclusiva ai microfoni di Tuttojuve.com analizza nel dettaglio i brasiliani bianconeri e non solo:

Danilo, Bremer e Alex Sandro hanno dimostrato un ottimo affiatamento nell'ultimo periodo alla Juventus. Può essere un'arma importante per una squadra abituata per storia ad essere molto più offensiva che difensiva?

"Ad essere importanti saranno soprattutto i due terzini, anche se nella Juve di oggi coprono un ruolo diverso. Ci eravamo abituati a terzini di spinta come i vari Cafu, Maicon, Roberto Carlos e Marcelo, mentre Danilo ed Alex Sandro sono diversi in questo senso". 

Bremer potrebbe essere la colonna difensiva del Brasile come lo è stato Lucio nel 2002?

"Essendo l'ultimo arrivato comincerà come riserva dietro a Thiago Silva, Marquinhos e Militão. Comunque è un torneo con troppe sfide ravvicinate in pochi giorni, in un reparto dove potrebbero arrivare delle squalifiche dovrá sicuramente farsi trovare pronto. Ha convinto il CT nelle amichevoli di settembre dimostrando di essere uno molto sveglio e capace di adattarsi". 

Quanto sarà importante la leadership di Danilo in questa nazionale?

"Direi che ci sono tanti leader in questo gruppo, di profili diversi. Avere uno come lui, che ha giocato per alcune delle squadre più importanti d'Europa, sarà un esempio molto importante per i giovani". 

Alex Sandro, se non dovesse rinnovare il suo contratto con la Juventus, potrebbe tornare in Brasile? Che ne pensi?

"All'età di 32 anni dipenderà soprattutto dalle offerte che arriveranno dall'Europa, di sicuro non escluderei un suo ritorno in Brasile. Ma se fa un Mondiale di buon livello, le offerte ci saranno". 

Che cosa significa non vedere l'Italia in Qatar? Quanto si sentirà la mancanza dei campioni d'Europa?

"È sempre molto strano che non ci siano dei campioni del mondo al Mondiale, purtroppo questo è accaduto due volte di seguito come con l'Italia. In Brasile c'è grande rispetto per la storia del calcio italiano e vi aspettiamo di rivedervi tra quattro anni quando il Mondiale sarà a 48 squadre".

Si ringrazia Leonardo Bertozzi per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.