ESCLUSIVA TJ - Antonio Cabrini: "Pirlo sta ponendo basi importanti: diamogli tempo. Dybala non rappresenta un problema. Sulla Juventus Women..."

28.11.2020 11:30 di Luca Cavallero   Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Antonio Cabrini: "Pirlo sta ponendo basi importanti: diamogli tempo. Dybala non rappresenta un problema. Sulla Juventus Women..."
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Riguardo all'attualità in orbita Juventus, la redazione di TuttoJuve.com ha intervistato in esclusiva Antonio Cabrini, ex calciatore bianconero.

Qual è la tua chiave di lettura rispetto alla Juventus attuale? Dopo otto partite in campionato e quattro in Champions è tempo di un primo bilancio sommario...

"Bisogna aspettare per poter giudicare, secondo me. Pirlo sta cercando di costruire qualcosa, in piena linea con quello che gli ha chiesto la società, che ha voluto puntare su di lui".

Fronte corsia di sinistra, parte di campo a te molto nota, il tormentone - in orbita Juve - da due stagioni a questa parte è soltanto uno: per quali ragioni, dopo ogni sessione di mercato, i bianconeri non chiudono nessuna trattativa per un possibile sostituto di ruolo di Alex Sandro?

"Perchè le alternative in giro non sono molte. E poi perchè il ruolo è cambiato rispetto anche solo a quindici anni fa. La figura del terzino fluidificante, se ci pensi, non esiste più. Adesso si preferiscono, in alcuni momenti della stagione, adattare giocatori più avanzati nel ruolo di terzino. Il calcio è cambiato molto".

Sempre difensivamente come commenti il momento attuale di Giorgio Chiellini? Secondo te dovrebbe diminuire le presenze con la nazionale in favore della Juventus?

"Non mi permetto di dare consigli a Chiellini: stiamo parlando di un giocatore di spessore assoluto. Sono decisioni che spettano soltanto a lui, che si conosce perfettamente".

Come giudichi invece il centrocampo della Juventus? Dal 2015 ad oggi è il reparto più criticato...

"Nel calcio, per costruire, bisogna dare tempo. La Juventus ha puntato su centrocampisti giovani e ha nell'interesse di farli crescere. Penso che siano state poste buone basi".

Capitolo Dybala: dall'esterno qual è la tua percezione? La Joya patisce forse psicologicamente il buon impatto che ha avuto Morata, non appena arrivato alla Juve?

"Partiamo con il dire una cosa: quando hai in squadra giocatori come Dybala, Ronaldo e Morata problemi sotto l'aspetto della qualità non te ne puoi porre. Stiamo parlando di giocatori superiori: difficile pensare che l'uno possa patire l'altro. I giocatori più tecnici si capiscono sempre al volo".

Fronte Women come commenti il sorteggio europeo delle bianconere di Rita Guarino? Quando sarà possibile intravedere un colmamento del gap da parte delle altre?

"La Juventus lavora benissimo, soprattutto a livello di scouting: anche all'esterno tutti i migliori talenti sono immediatamente monitorati. Forse il gap si potrà ridurre quando vi sarà un ricambio generazionale, tra qualche stagione. Ma difficile che la Juve si faccia trovare impreparata".