ECCO LA CLAMOROSA INTERCETTAZIONE. Bergamo all'arbitro Rodomonti: "Nel dubbio, in Inter-Juve, pensa all'Inter..."

26.09.2011 18:00 di Redazione TuttoJuve   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ECCO LA CLAMOROSA INTERCETTAZIONE. Bergamo all'arbitro Rodomonti: "Nel dubbio, in Inter-Juve, pensa all'Inter..."


"Questa notte è stata trovata un’intercettazione che sconvolge il processo", la rivelazione bomba fatta da Luciano Moggi una decina di giorni fa. Ed oggi, alla vigilia di un'altra importante udienza nell'aula del Tribunale di Napoli, i legali dell'ex direttore generale bianconero hanno reso pubblici alcuni passaggi della compromettente telefonata: "Se hai un dubbio, pensa più a chi è dietro piuttosto che a chi è avanti". Un'intercettazione che per Moggi è in grado di ribaltare le sorti del processo a 'Calciopoli'.
La telefonata, consegnata ai legali di Moggi dal consulente Nicola Penta, è datata 28 novembre 2004. Al telefono, quando mancano tre ore al fischio d'inizio di Inter-Juve, ci sono il designatore arbitrale Paolo Bergamo e il fischietto designato per il big match, Pasquale Rodomonti.
"C'è una differenza di 15 punti tra le due squadre (tra la Juve capolista e l'Inter) - dice il designatore arbitrale, che poi aggiunge - Anche psicologicamente preparatici bene..".
E ancora, sempre Bergamo: "Fà la tua partita, e se ti dico proprio la mia, in questo momento, se hai un dubbio, pensa più a chi è dietro piuttosto che a chi è avanti, dammi retta!".
E, in un altro passaggio: "E' una cosa che rimane tra me e te. - prosegue il designatore - Arrivare lassù lo sai quanto sia faticoso, e ritornare giù sarebbe per te proprio stupido. Fa la persona intelligente".
Il match finirà con un pareggio, 2-2. La richiesta dell'ascolto del colloquio dovrebbe essere presentata dai legali dell' ex dg bianconero domani in tribunale.