DE LIGT: "Non mi aspettavo la panchina contro il Parma, ma rispetto le decisioni del mister. Devo ancora ambientarmi, dovrò lottare per conquistarmi il posto"

25.08.2019 12:00 di Giuseppe Giannone   Vedi letture
DE LIGT: "Non mi aspettavo la panchina contro il Parma, ma rispetto le decisioni del mister. Devo ancora ambientarmi, dovrò lottare per conquistarmi il posto"

Matthijs De Ligt, difensore centrale classe 1999 della Juventus e della nazionale olandese, si sofferma, intervistato da "AD", giornale dei Paesi Bassi, a parlare dall'esclusione dall'11 titolare bianconero nella vittoria esterna in campionato contro il Parma (1-0): "Naturalmente avrei preferito giocare. Non ero riuscito a cogliere niente in anticipo dagli allenamenti, quindi non mi aspettavo di cominciare in panchina. Ovviamente, però, rispetto la decisione dell'allenatore. Devo essere realistico, sono ancora in fase di ambientamento qui in Italia. I due che hanno giocato oggi, Bonucci e Chiellini, sono stati considerati a lungo come la miglior coppia difensiva al mondo. Dovrò conquistarmi il posto in questa stagione. Come va la mia vita in Italia? Mi sono goduto le prime cinque settimane qui. Fisicamente è dura, ma noto che sto diventando più forte. Difensivamente, le richieste non sono molto diverse rispetto a quelle a cui ero abituato all'Ajax. L'allenatore vuole che spesso giochiamo d'anticipo. L'abitudine è più nelle cose quotidiane, come la lingua. Conosco alcuni termini calcistici, ma voglio migliorare molto il mio italiano. Sto seguendo un corso cinque volte a settimana che sta procedendo bene".