DANILO: "Sarri somiglia a Guardiola. A Torino sono sempre più a mio agio"

14.11.2019 14:57 di Edoardo Siddi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
DANILO: "Sarri somiglia a Guardiola. A Torino sono sempre più a mio agio"

Danilo, dal ritiro del Brasile, ha parlato anche di Juve, spendendo parole molto belle per Maurizio Sarri: “L’impatto con il calcio italiano è stato buono. Sarri ha idee moderne, gli piace mantenere una linea di difesa alta e punta sul possesso palla. Da questo punto di vista, per me non è stato un gran cambiamento e mi trovo perfettamente a mio agio - le parole riportate da La Gazzetta dello Sport -. Sarri e Guardiola sono molto simili sotto diversi punti di vista, soprattutto nella cura maniacale della tattica e dei movimenti. Studiano a fondo l’avversario e le mosse necessarie per prevedere ogni singola situazione. Nel City era tutto estremamente meccanico, si lavorava su ogni passo e ogni centimetro. Sarri invece è un po’ più elastico, concede più libertà all’iniziativa individuale. In ogni caso, il modello è lo stesso e richiede tempo per essere assimilato. Guardiola ci mise due anni”.

Sulla Juve e il suo ambientamento: "Nonostante il poco tempo alle spalle mi sembra la Juve stia facendo bene e sia sulla strada giusta. Io mi sento sempre più a mio agio e punto a raccogliere l'eredità di Dani Alves per il Mondiale 2022. Torino? Mi piace, è molto diversa da Manchester. I tifosi sono molto più appassionati, ti fermano per strada. Mi piace, ti trasmettono affetto e maggior motivazione. Sto conoscendo la città poco a poco e mi trovo bene. Per il momento ho già capito che la cucina è spettacolare. A Manchester avevo solo una manciata di opzioni per mangiare bene, in Italia invece la cultura culinaria è straordinaria. Bisogna stare attenti a non prendere peso”.