DA ZERO A DIECI - ZERO ALL'ATTEGGIAMENTO, DIECI ALLA MANCATA CRISI ISTERICA

27.01.2020 12:30 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
DA ZERO A DIECI - ZERO ALL'ATTEGGIAMENTO, DIECI ALLA MANCATA CRISI ISTERICA

La Juventus si regala una notte da incubo, dopo tutte le cose buone dette in questi mesi, torna indietro di due passi. La sconfitta con il Napoli, formazione in difficoltà deve far riflettere.

ZERO - All’atteggiamento. Non l’abbiamo capito, era una sfida importante per prendere il volo, ma i bianconeri hanno giocato per il pareggio ed hanno finito con il perdere.

UNO - come le reti segnate, questa volta la regola del due ad uno si inverte, troppo poco per poter vincere.

DUE - come i gol presi, ancora una volta troppi. Male nelle due occasioni in questione con troppo spazio lasciato agli avversari, liberi di far male.

TRE - come i potenziali punti di vantaggio sulla seconda. In casa nerazzurra sono agitati, comprano e spandono, a Torino qualcosa si dovrà fare perché in alcuni ruoli la squadra va in difficoltà.

QUATTRO - agli esterni, non la loro partita, incidono poco in attacco e non sono precisi un difesa, a parziale discolpa il fatto che ci sono solo loro.

CINQUE - per Szczesny, sul secondo gol può poco ma sul primo la respinta e’ un errore, meno preciso del solito. Male anche Dybala ed Higuain, a Napoli non si vede in HD.

SEI - a Ronaldo, lo salva il gol, per il resto un paio di spunti in velocità e poco altro.

SETTE - a Insigne, il calciatore partnopeo gioca una grande partita, segna un gran gol, gioca una bella partita e risulta assolutamente decisivo.

OTTO - come le reti consecutive di Cristiano Ronaldo, questo però conta poco quando perdi e la Juventus preferirebbe sicuramenre vincere e non vedere Cristiano Ronaldo in gol.

NOVE - al possibile scambio tra Kurzawa e De Sciglio, importante che il francese sia un giocatore utile, motivato e che sia più vicino al calciatore di Monaco che a quello di Parigi.

DIECI -  perdere può capitare, non dovrebbe, ma almeno si è evitata la crisi isterica vista altrove per un pareggio. Insomma, ripartire dalla terribile notte di Napoli, rimboccarsi le maniche e cercare di vincere le prossime per rimettersi ad un margine di tranquillità.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve