CANCELO TRA SACRIFICIO, PLUSVALENZA E QUELLA BRUTTA SECONDA PARTE DI STAGIONE

06.07.2019 09:05 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
CANCELO TRA SACRIFICIO, PLUSVALENZA E QUELLA BRUTTA SECONDA PARTE DI STAGIONE

Il futuro di Joao Cancelo è tutto ancora da scrivere, il calciatore è in vacanza ma il presente è bianconero, il futuro non sembra esserlo. In ogni caso per lui a Torino hanno le idee molto ma molto chiare, I bianconeri hanno indicato in 60 milioni di euro la richiesta che hanno fatto alle diverse pretendenti ma al momento non ci sono ancora proposte che Madama valuta come adeguate.

Il portoghese l'anno passato è stato pagato 40 milioni dal Valencia, un prezzo adeguato dopo aver fatto in nerazzurro un anno estremamente positivo con gli stessi pregi e difetti dimostrati con la maglia della Juventus.

Cancelo è bravissimo in fase offensivo, un giocatore moderno, veloce, forte, che fa a differenza quando attacca, dotato di grande tecnica e che in stagione ha fatto sicuramente tanti assist aiutando la Juventus a vincere in più di un'occasione.

Se da una parte c'è un calciatore che ha fatto la differenza in zona offensiva, dall'altra diversi e grandi i limiti in fase difensiva evidenziati fin dalla prima partita quella con il Chievo dove Cancelo ha mostrato subito alcune pecche che si sono poi viste durante la stagione, come nelle decisive partite contro l'Ajax in Champions league.

Cancelo, quindi, rimane un grande punto interrogativo, una prima di stagione stupenda di altissimo livello ed una seconda ricca di problemi, di incertezze, di inquietudini che lo hanno penalizzato.

A Torino pensano che sarebbe una stupenda plusvalenza per finanziare il mercato, ma anche un sacrificio tecnico importante. Partirà ma solo se arriveranno offerte adeguate.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve