CAMPIONATO D'ATTACCO, MA SE NON PRENDI GOL VINCI

26.01.2021 06:45 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
CAMPIONATO D'ATTACCO, MA SE NON PRENDI GOL VINCI
TuttoJuve.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

La Juventus ha quasi sempre segnato in stagione, tre sole gare senza segnare, la sconfitta con la Fiorentina, quella con l'Inter e con il Barcellona, tutte gare con degli episodi particolari contrassegnate da una partita sbagliata, quindi se non segna la Juve perde, ma un altro fattore riguarda la formazione di Pirlo e parte proprio dalla difesa, ad oggi la migliore in serie A: se i bianconeri non prendono gol, infatti vincono, cosa successa in 8 occasioni stagionali, il dato, quindi è praticamente una sentenza, se la Juventus porta a casa un clean sheet porterà a casa anche un successo.

Andrea Pirlo, quindi, dovrà dalla gara con la Sampdoria in poi, cercare di capire anche questa statistica e questi numeri che sono molto chiari ed evidenziano come proprio dal reparto arretrato possa cominciare la rincorsa alle prime posizioni in classifica.

Il Napoli ed il Verona che hanno la miglior difesa con i bianconeri (il Napoli con un gol in più, il Verona con una gara giocata in meno), dimostrano che sul reparto arretrato si deve fare affidamento, ma poi bisogna anche concretizzare.

Sicuramente le notizie delle ultime settimane hanno rinforzato il reparto, Giorgio Chiellini ha giocato 4 match consecutivi, Demiral è stato recuperato come De Ligt, manca solo Alex Sandro, ma dovrebbe presto tornare anche lui, il reparto, quindi non dovrebbe più avere delle scusanti ed è sicuramente pronto per affrontare una seconda parte di stagione da protagonista cercando di recuperare punti sulle avversarie.

MURO BIANCONERO - il muro bianconero è stato da sempre il punto di forza della Juventus, la scorsa stagione, proprio per la mancanza di solidità nella seconda parte di stagione tutto ha rischiato di svanire, siamo convinti che se la Juventus saprà ottenere da qui a fine stagione più clean sheet possibili, sarà più facile vincere.