Carlo Nesti: "Molto contrariato per la svolta-Marotta"

03.10.2018 13:30 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
Carlo Nesti: "Molto contrariato per la svolta-Marotta"

Carlo Nesti commenta sul suo sito internet il caso Marotta. Ecco la sua analisi: "Non lo nego: 'mi girano assai', tutte le volte, in cui si stacca un 'petalo' della vecchia 'rosa' del calcio: quello 'a misura d’uomo', finito negli anni Ottanta-Novanta. Marotta era uno degli ultimi 'petali': 14 titoli, vinti in 8 anni, alla faccia dell’anagrafe. La verità? All’inizio, Marotta era il plenipotenziario del mercato, con Paratici 'assistente'. Poi, Marotta si è spostato sul versante più amministrativo, e Paratici sul versante più tecnico. Risultato. Paratici, ottimo 'pescatore di uomini', è diventato insostituibile, sovrastando Marotta nel caso Ronaldo. E Marotta, mutando gli scenari amministrativi, che prospettano 'sfide globali' (fatturati: Real 751, Juve 411), è diventato, improvvisamente, 'superato'. Questo è un mondo, nel quale il 'rampantismo aggressivo' dei quarantenni, che crede di potere fare a meno di competenza, esperienza e umanità, non fa per me".