MARINO a Raisport: "La Juve può arrivare in fondo a competizioni, anche oggi ha mostrato voglia di lottare"

27.01.2021 23:12 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
MARINO a Raisport: "La Juve può arrivare in fondo a competizioni, anche oggi ha mostrato voglia di lottare"
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il tecnico della Spal, Pasquale Marino, è intervenuto a Rai Sport: "Peccato che nel momento migliore, dove abbiamo avuto qualche opportunità, abbiamo commesso un errore nell'azione del 3-0. Il risultato non è mai stato messo in discussione perchè hanno sbloccato subito la partita e l'hanno messo come volevano loro. Diciamo che c'è stata poca partita".

Ora c'è lo scontro diretto con il Monza.
"Siamo contenti di aver chiuso l'andata ad un punto dalla promozione diretta. Ora c'è lo scontro con il Monza, squadra fortissima, e ci concentriamo su questa partita. Ci sarà da soffrire perchè ci sono molte squadra che puntano alla promozione".

Livello del campionato alto.
"Oltre alle retrocesse ci sono altre squadre come il Monza, noi, il Lecce che cercheranno di arrivare fino in fondo. C'è molto equilibrio, il livello è molto alto bisogna avere una continuità di risultati per mantenersi fino in fondo perchè le squadre che sono davanti sono attrezzate".

La Juve può arrivare in fondo alle competizioni?
"Secondo me sì perchè ho visto in questi casi, quando si affrontano squadra di categoria inferiore, si può concedere qualcosa in termini di tensione. Invece loro sono scesi in campo decisi con la voglia di lottare".

Si aspetta qualcosa dal mercato?
"Qualcosa sicuramente accadrà perché in questa fase abbiamo fatto cessioni importanti. Penso che qualcuno possa arrivare negli ultimi giorni di mercato. Qualcosa in avanti magari arriverà.

Credete alla promozione diretta?
"Abbiamo la convinzione di lottare fina alla fine ma come noi ci sono altre sette squadre attrezzate per arrivare fino in fondo. Si deve vivere alla giornata perchè gli impegni sono difficili e non c'è una partita dal risultato scontato".