Genoa-Juventus 1-3: le pagelle. Dybala, talento allo stato puro. Missile CR7, Bentancur da applausi

30.06.2020 23:45 di Simone Dinoi Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Genoa-Juventus 1-3: le pagelle. Dybala, talento allo stato puro. Missile CR7, Bentancur da applausi

Szczesny 6 - Anche oggi passa perlopiù il tempo a osservare la partita. Più sotto pressione nel finale quando viene battuto da Pinamonti da due passi e rimedia a un retropassaggio rischiosissimo di Ramsey in scivolata.

Cuadrado 6 - Ha poco da difendere considerato la propensione quasi esclusivamente difensiva del Genoa. Solito pendolino lungo la fascia destra, si fa saltare troppo facilmente da Pinamonti in occasione del gol del Genoa.

De Ligt 7 - Posizionamento sempre perfetto, così come sono dirompenti capacità e velocità di recupero sulle ripartenze avversarie. Non sbaglia niente, prova anche a gettarsi sul tiro a botta sicura di Pinamonti ma per poco non arriva in tempo.

Bonucci 6,5 - Piacevole il duello con Favilli, ragazzo scuola Juve, che lo impegna particolarmente a livello fisico. Il capitano bianconero gioca sia di fino in anticipo che, quando necessario, con le cattive facendosi sentire.

Danilo 6 - Ha poco da fare in fase di copertura, il Genoa si rintana per la maggior parte del tempo nella propria metà campo. Ha quindi possibilità di buttarsi in avanti con frequenza. Lo fa, anche con buon tempismo, peccato per la qualche imprecisione nel passaggio di troppo.

Bentancur 7 - Il futuro sarà davanti alla difesa, ma per ora “si accontenta” del posto da mezzala destra. Fa di tutto e mostra di saperlo fare bene: porta palla, va in pressione sugli avversari, gioca nel corto e recupera palloni. Ah, non era neanche al meglio.

Pjanic 6,5 - L’ufficialità del suo passaggio al Barcellona gli restituisce un po’ più di serenità che mette sul campo in termini di gestione del pallone. Cerca anche qualche imbeccata per gli attaccanti che non si vedeva da un po’. Bravo ad accorciare in avanti col tempo giusto (74’ Ramsey 6 - Non entra particolarmente concentrato in campo. Rischia di complicare la vita ai suoi compagni con un paio di leggerezze, nel finale due inserimenti in area dei suoi).

Rabiot 6,5 - Serata sufficiente per il francese ex PSG che non fa rimpiangere Matuidi in copertura sui movimenti di Ronaldo ed è anche a suo agio nel dialogare con i compagni. (83’ Matuidi S.V.).

Bernardeschi 6 - Si muove tantissimo spostandosi secondo indicazione di Sarri da destra a sinistra. Una conclusione pericolosa che Perin respinge coi piedi e un buon colpo di testa che non riesce a tramutare in gol. Fa il suo (66’ Douglas Costa 7 - Il gol che si inventa merita le copertine di tanti programmi di calcio: doppio passo, pallone sul sinistro e conclusione che toglie letteralmente le ragnatele dall’incrocio dei pali).

Dybala 7,5 - Spazia come al suo solito andando ritagliarsi il quadrato di campo migliore in cui dar luce alla manovra offensiva. Splendida la verticalizzazione d’esterno che mette in porta CR7, meravigliosa l’azione con la quale sblocca la partita: serpentina che lascia immobile la difesa rossoblu e imbucata mancina sul secondo palo. Talento allo stato puro (83’ Olivieri S.V. - Giusto il tempo per il debutto in Serie A che è sempre una soddisfazione).

Cristiano Ronaldo 7,5 - Il più pericoloso della squadra. Ci prova dalla distanza con alcune conclusioni delle sue, così come all’interno dell’area di rigore ma nel primo tempo trova sempre un concentrato Perin abile a negargli la rete. Gol che trova proprio con un siluro dai 25 metri che l’estremo difensore genoano questa volta non può proprio prendere (74’ Higuain 6 - Prova a lasciare il segno come contro il Lecce, l’ex compagno Perin però non è d’accordo).

All. Sarri 7 - La partita richiamava pazienza e i suoi ne hanno avuta il giusto cercando di aggirare il muro genoano. Funziona bene la pressione alta che non lascia campo alla squadra Nicola, poi con l’aiuto di tre giocate dei fuoriclasse che ha a disposizione vince la gara. Altra vittoria e altri tre punti.

L’AVVERSARIO

Genoa (3-5-2): Perin 6,5; Romero 5,5, Soumaoro 5,5, Masiello 5; Ghiglione 5 (62’ Barreca 5), Cassata 5 (77’ Pandev S.V.), Behrami 5, Schone 5 (46’ Lerager 5,5), Sturaro 6 (75’ Biraschi S.V.); Pinamonti 6,5, Favilli 5,5 (Sanabria 6). All. Nicola 5,5.