TJ - Arthur al top della forma, è pronto per la conferma finale. Ecco con chi trascorre il suo tempo e come Pirlo lo sta aiutando

26.01.2021 16:30 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
TJ - Arthur al top della forma, è pronto per la conferma finale. Ecco con chi trascorre il suo tempo e come Pirlo lo sta aiutando
TuttoJuve.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Pian piano, Arthur Henrique Ramos de Oliveira Melo (24) sta diventando sempre più il punto di riferimento del centrocampo bianconero. Anche i tifosi, scettici inizialmente sul suo arrivo, si dimostrano sempre più caldi nei suoi confronti. Un giocatore che sta trovando la continuità nel momento giusto. Secondo indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, il numero 5 bianconero è al top della condizione e nelle ultime partite disputate è tra i primi tre giocatori per distanza percorsa. Addirittura contro Sassuolo e Genoa, è riuscito a coprire più distanza di tutta la Juve. E' sempre attento in maniera maniacale alla sua preparazione, in particolare apprezza il duro lavoro che svolge con la Juventus e si sente a suo agio in una società seria e professionale che non scarta nemmeno il più piccolo e singolo dettaglio. In più, oltre all'allenamento con la squadra, il verdeoro riserva del tempo per esercizi mirati con un allenatore e un fisioterapista a sua completa disposizione. E' pronto per la conferma finale.

Si è fin da subito integrato con i nuovi compagni, alcuni potrebbero pensare ad un legame più forte con Danilo ed Alex Sandro in quanto suoi connazionali ma nella realtà dei fatti va d'accordo con tutti. Trascorre molto tempo con Dybala, Ronaldo, Morata, Kulusevski e gli altri compagni all'interno del club bianconero. Ha sempre avuto fiducia, non ha mai manifestato malesseri nel momento in cui Pirlo non lo impiegava oppure gli chiedeva di più. Anzi. L'allenatore bianconero lo considera un ragazzo intelligente e questo lo rende facile da adattare in campo, la sua lettura gli permette di giocare in diverse posizioni del centrocampo. Gli piace giocare in fase avanzata, dove può controllare il tempo di gioco ma anche portare palla in avanti. Ci è stato riferito, da persone molto vicine a lui, che credeva di poter diventare un giocatore più completo e, grazie all'aiuto di Pirlo, sta riuscendo a dimostrarlo".