ESCLUSIVA TJ - Zoran Ban: "Non è colpa di Allegri, credo nel quarto posto. Vi dico i giocatori da mandar via, la Juve dovrebbe fare spesa a Parigi..."

Potrete riascoltare uno stralcio dell'intervento a "Cose di Calcio" in onda su Radio Bianconera (visibile dal bouquet di Sportitalia canale 60)

14.12.2021 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Zoran Ban: "Non è colpa di Allegri, credo nel quarto posto. Vi dico i giocatori da mandar via, la Juve dovrebbe fare spesa a Parigi..."
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

"E' lampante la mancanza di continuità, ma in questa squadra non c'è grande qualità. Nella Juve di oggi manca la mentalità e la fame che l'ha sempre contraddistinta, solo contro Chelsea, Lazio e Roma ho visto partite perfette. E' triste dirlo, ma la posizione in classifica è giusta". Pensieri e parole di Zoran Ban, ex calciatore bianconero di metà anni '90, che in esclusiva ai microfoni di TuttoJuve.com analizza il periodo bianconero e non solo:

Potrete riascoltare uno stralcio dell'intervento a "Cose di Calcio" in onda su Radio Bianconera (visibile dal bouquet di Sportitalia canale 60)

Quindi non è colpa dell'allenatore?

"Certo che no, ritengo ancora Allegri l'uomo giusto per rifondare questa squadra. Ha fatto la storia di questo club, chi meglio di lui può conoscere meglio l'ambiente. Il problema reale è che non ci sono giocatori all'altezza della Juve, si salvano davvero in pochi".

Se quest'anno, sciaguratamente, la Juve non dovesse centrare l'obiettivo Champions League, che cosa succederebbe?

"Sarebbe disastroso per la Juventus e il calcio italiano, è questa la verità. Sarò forse troppo fiducioso, però credo ancora nel traguardo Champions".

A meno che la Juve non riesca a vincere la Champions League, in quel caso si qualificherebbe anche non raggiungendo i primi quattro posti.

"Non credo che vincerà la Champions, ci sono almeno cinque squadre più forti in circolazione. Anche se il sorteggio è stato positivo".

In entrambi i sorteggi, visto che il primo è stato annullato, la Juve aveva comunque evitato lo spauracchio Psg. Che pensi del Villarreal?

"E' una squadra da temere per i tre gol fatti all'Atalanta, ma non sta andando bene in campionato. L'avevo inserita insieme al Salisburgo nel novero di quelle da affrontare, per cui sono molto contento. L'importante era da evitare il Paris Saint Germain, lì difficilmente avresti superato il turno".

Prima hai accennato a giocatori non all'altezza della Juve, riusciamo a fare qualche nome?

"Il primo che mi viene in mente è Arthur che non ha soddisfatto le aspettative, seguito a ruota da Rabiot che pur giocando tutte le partite non ha dimostrato nulla. E mi dispiace, perché ero un suo tifoso. Alex Sandro, che ha dato tanto alla Juve, non ha più la stessa fame e cattiveria, Ramsey potrebbe già andar via a gennaio e Kulusevski deve capire che un club del genere, purtroppo, non ti aspetta in eterno".

Se due o tre giocatori dovessero andar via a gennaio, chi potrebbe acquistare la Juve?

"Da tifoso mi piacerebbe vedere un centrocampista forte, la Juve dovrebbe pensare ad un giocatore come Wijnaldum che a Parigi in una rosa così ampia sta incontrando tante difficoltà. Secondo me è fortissimo, può dare una grossa mano alla Juventus. E poi c'è Icardi, di lui sono innamorato calcisticamente, è un attaccante che si butta negli spazi e in un modo o nell'altro riesce sempre a fare gol".

Wijnaldum e Icardi sarebbero due grosse pedine da immettere a gennaio, la speranza è che allora la Juve ti ascolti.

"I dirigenti della Juve sono delle persone molto intelligenti, per cui sapranno bene come cercare di rinforzare questa squadra. Credo molto in loro".

Si ringrazia Zoran Ban per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.