ESCLUSIVA TJ - Sissoko gioca Psg-Juve: "I bianconeri faranno una partita difensiva, ma Allegri imbriglierà Galtier. Pronostico? 2-1 per la Vecchia Signora"

05.09.2022 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Sissoko gioca Psg-Juve: "I bianconeri faranno una partita difensiva, ma Allegri imbriglierà Galtier. Pronostico? 2-1 per la Vecchia Signora"
TuttoJuve.com
© foto di Alberto Fornasari

"E' un po' la mia sfida, perché ho giocato in entrambe le squadre. Psg e Juve sono due top del calcio europeo, non vedro l'ora di gustarmi a pieno questo incontro". Pensieri e parole di Mohamed Sissoko, doppio ex della sfida del Parco dei Principi di domani sera, che in esclusiva ai microfoni di TuttoJuve.com gioca l'incontro ed esprime le sue considerazioni:

Che partita sarà Psg-Juve?

"Per i bianconeri sarà una partita difficile, specialmente a livello difensivo per via di quei tre fenomeni lì davanti. Il Psg è una squadra che non fa fatica a trovare la via del gol, segna a raffica e crea tante occasioni a partita. Ma confido nella Juve".

Quanto è superiore, in questo momento, il Psg rispetto alla Juventus?

"Le due squadre sono sullo stesso livello, stiamo parlando della Juventus che fa parte dell'élite del calcio europeo. Il Paris è nel complesso molto forte, ma non è esente da punti deboli. La Juve dovrà esser brava a trovarli e colpirli".

Che partita farà la Juventus a Parigi?

"Farà una partita difensiva, cercando di non offrire soluzioni letali al trio delle meraviglie. L'intento della Juve sarà quello di far male in contropiede".

Quanto sarà importante la tattica in questo incontro?

"La tattica in questa partita sarà fondamentale, Allegri è un allenatore esperto e preparato. Sta facendo un buon lavoro, a Firenze non ha giocato bene ma è consapevole che quella di Parigi non sarà la stessa partita. Riuscirà ad imbrigliare il gioco di Galtier".

Galtier ha cambiato lo stile di gioco della squadra, ma in effetti non può aver trovato la giusta quadra in così poco tempo.

"Le idee di Galtier sono molto chiare, vuole che il Psg sia intenso e non pensi soltanto ad offendere. A Messi, Mbappe e Neymar, ad esempio, richiede un lavoro più difensivo rispetto al suo predecessore Pochettino. Rispetto all'anno scorso è una squadra più pericolosa".

Quale è il pensiero degli opinionisti in Francia? Come giudicano questo incontro?

"La Juventus non viene sottovalutata, è considerata una squadra temibile e insidiosa. Il Psg, chiaramente, è tra le favorite alla vittoria finale, ma domani affronterà un avversario che venderà cara la pelle. Prima ho detto che sarà un incontro difficile per i bianconeri, ma non è che per i padroni di casa sarà molto più semplice".

C'è qualche bianconero da cui ti aspetti qualcosa in più?

"Voto Di Maria, anche se non so quali sono le sue condizioni fisiche in questo momento. L'argentino sarà fermamente motivato a far bene contro il suo recente passato, soprattutto vorrà far capire alla sua ex squadra che non hanno fatto bene a non rinnovargli il contratto".

Ti ha stupito il fatto che Rabiot, alla fine, sia rimasto alla Juve?

"Un po' sì, ma è rimasto alla Juventus e vorrà far molto bene in questa stagione. Sarà un valore aggiunto quest'anno. Zakaria? Sono un po' triste per la sua partenza, perché non c'è stata occasione di ambientarsi al campionato italiano. Il calcio è così, la speranza è che possa far bene al Chelsea".

Come finirà Psg-Juventus?

"Secondo me finirà 2-1 per la Juventus, tiferò per loro".

Si ringrazia Mohamed Sissoko per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.