esclusiva tj

Mattia Compagnon: "Feralpisalò scelta facile, voglio la salvezza. Soulé e Barrenechea faranno strada, NG si risolleverà. Juve? Sogno di giocare in prima squadra"

11.01.2024 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Mattia Compagnon: "Feralpisalò scelta facile, voglio la salvezza. Soulé e Barrenechea faranno strada, NG si risolleverà. Juve? Sogno di giocare in prima squadra"
© foto di FeralpiSalò

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato, in esclusiva, il numero 14 della Feralpisalò in prestito dalla Juventus, Mattia Compagnon, per parlare approfonditamente della sua esperienza in Lombardia e non solo:

Quali sono i tuoi obiettivi per questa stagione?

"Il mio obiettivo personale è fare più gol possibili, anche per aiutare la società a raggiungere un obiettivo in cui crediamo fortemente. Perché l'obiettivo di squadra è uno ed è il raggiungimento della salvezza".

Sei arrivato a tre gol in cadetteria, o sbaglio?

"È una grande soddisfazione personale e queste mie prestazioni mi hanno fatto capire che posso fare bene anche in questa categoria".

Con mister Zaffaroni ti stiamo vedendo più offensivo, mentre con l'ex allenatore Vecchi eri più ala e trequartista. Quale ruolo preferisci? 

"Non mi cambia molto, anzi cambiando ruolo ho capito che sono in grado di giocare sia come esterno sia come punta. Completarmi tatticamente mi aiuta nella crescita".

Ti sei adattato subito alla nuova categoria? O c'è stato un periodo di adattamento?

"Mi sono adattato subito, anche grazie ad un club professionale che crea un ambiente ideale per lavorare bene. Non ho avuto nessun dubbio e alcuna nessuna difficoltà ad ambientarmi".

Perché questa scelta?

"Mi è piaciuto il progetto, da subito. Appena ho sentito il direttore sportivo, Andrea Ferretti, mi ha convinto immediatamente e quindi poi la scelta è stata facile".

Un pensiero ai tuoi vecchi compagni della Next Gen, riusciranno a riprendersi definitivamente dalle difficoltà?

"Penso di sì, il campionato è ancora lungo e quindi c'è tempo per risollevarsi. Hanno come sempre un mix tra giovani e giocatori esperti e sapranno fare un bel campionato".

Che ricordi hai del periodo in bianconero? E da chi hai appreso di più?

"Il periodo alla Juventus per me è stato il migliore per quanto riguarda la mia carriera calcistica. Ho appreso un po' da tutti, sia giocatori della prima squadra sia dell’U23, in particolare dai più esperti e maturi. E' stato davvero un percorso importantissimo per la mia crescita, anche umana.

Soulé e Barrenechea, eri convinto potessero imporsi fin da subito a Frosinone?

"Li conosco molto bene, ci ho giocato insieme per qualche anno e posso dire che sono due giocatori fortissimi. Faranno strada sicuramente".

Sogni un ritorno alla Juve?

"Chissà. Come avevo già detto in passato un mio sogno è sicuramente quello di esordire con la prima squadra, poi dipenderà tutto da me. Ma adesso ho un solo pensiero: fare bene a Salò e raggiungere la salvezza in Serie B con i miei compagni, lo staff e il club".

Si ringraziano Mattia Compagnon e l'addetto stampa della Feralpisalò, nella persona di Matteo Oxilia, per la disponibilità e cortesia dimostrata in occasione di questa intervista.

© foto di FeralpiSalò
© foto di FeralpiSalò
© foto di FeralpiSalò