ESCLUSIVA TJ - Luciano Favero: "Pirlo sta lavorando bene. Arthur può fare il regista. Dybala? Il tecnico fa le sue scelte e i giocatori devono accettarle"

23.11.2020 19:00 di Luca Cavallero   Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Luciano Favero: "Pirlo sta lavorando bene. Arthur può fare il regista. Dybala? Il tecnico fa le sue scelte e i giocatori devono accettarle"
TuttoJuve.com

Riguardo all'imminente match di Champions League tra Juventus e Ferencváros, la redazione di TuttoJuve.com ha intervistato in esclusiva Luciano Favero, ex calciatore bianconero.

Tegola last minute l'infortunio di Demiral, dopo la buona prestazione in coppia con De Ligt sabato contro il Cagliari. Qual è la tua chiave di lettura rispetto alla loro prestazione? Per chi potrebbe optare Pirlo per sostituire il turco?

"Sicuramente Pirlo sa che cosa fare e non entro nel merito delle scelte. Riguardo alla coppia De Ligt-Demiral, quando il turco rientrerà non mi stupirei se la vedessimo con maggiore continuità. Sono indubbiamente l'avvenire della Juve".

Ritieni possano scalzare in pianta stabile Chiellini e Bonucci? Come commenti questo graduale passaggio di consegne?

"Chiellini è stroardinario, ma le partite che comincia a saltare non sono più così poche, fermo restando che rimane un grandissimo difensore. Bonucci forse a volte si sente un po' troppo sicuro e compie errori. Alle loro spalle hanno due giovani con tanta voglia di dimostrare che scalpitano".

Si parlava di percorso di adattamento in relazione ad Andrea Pirlo. Se dovessimo stilare un bilancio del suo lavoro sin qui, post vittoria contro il Cagliari?

"Secondo me è già a buon punto. Certo: ha ancora bisogno di tempo, questo è chiaro. Però se mettiamo a confronto la scorsa stagione con questa, a questo punto della stagione, qualcosa in più lo si nota. Per me Pirlo sta facendo un buon lavoro".

Come commenti la prestazione di Arthur contro il Cagliari? Dal tuo punto di vista può giocare regista in un ipotetico centrocampo a tre?

"Sì, lo potrebbe fare. Sabato l'ho visto molto bene: ha toccato un gran numero di palloni".

Qual è la tua chiave di lettura rispetto alla vicenda Dybala?

"Pirlo è l'allenatore e l'allenatore deve far giocare chi è più pronto e chi sta meglio. A decidere è l'allenatore e i giocatori devono accettare le sue scelte".

Qual è la tua chiave di lettura rispetto alla corsa scudetto?

"Quest'anno è apertissima. Vedo almeno cinque squadre attrezzate per competere fino alla fine. Ma sarà il girone di ritorno a dare il verdetto definitivo".