ESCLUSIVA TJ - Il primo allenatore di Kulusevski: "Pirlo lo ha aiutato, ma con lui non c'era stabilità. Allegri? Lo impiegherà nel suo ruolo. Sul miglior match e l'Europeo..."

21.07.2021 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Il primo allenatore di Kulusevski: "Pirlo lo ha aiutato, ma con lui non c'era stabilità. Allegri? Lo impiegherà nel suo ruolo. Sul miglior match e l'Europeo..."
TuttoJuve.com
© foto di Image Sport

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, il primo allenatore di Dejan Kulusevski ai tempi del Brommapojkarna, Andreas Engelmark, per parlare approfonditamente del talento svedese e non solo:

Come hai giudicato l'Europeo disputato da Dejan?

"Ha disputato un buonissimo Europeo, tenendo conto del fatto che è riuscito a giocare solo due delle quattro partite della Svezia. Non era previsto, ma purtroppo c'è stato il Covid-19. Penso che Dejan abbia reagito in modo eccellente, contro la Polonia è stato decisivo con i suoi assist ed ha infuso nei compagni la voglia di vincere. Nel match successivo con l'Ucraina ha spinto forte e mostrato qualità, era andato vicino a decidere la partita".

Quali sono le aspettative sulla sua seconda stagione alla Juve?

"Credo che Dejan abbia imparato molto dalla scorsa stagione e finire in bellezza lo aiuterà ad iniziare bene questa stagione. Credo che cercherà di essere più continuo e di avere un maggior impatto sulla sua squadra".

Allegri è un allenatore differente da Pirlo, come giocherà Dejan?

"E' un allenatore molto esperto e vincente, la sua bravura a livello tattico è riconosciuta in tutto il mondo. Credo che Dejan cercherà di rimanere di più nello stesso ruolo, c'è bisogno di stabilità. Dove? Probabilmente giocando sull'esterno e rientrando in area, sarà quella la sua posizione".

Parlando di Pirlo, hai accennato al fatto che non giocasse in un unico ruolo.

"Sì, Dejan ha giocato in più ruoli e questo a volte gli ha complicato le cose. Pirlo non gli ha mai trovato un ruolo stabile, ma d'altra parte credo lo abbia aiutato molto ad adattarsi per giocare in un club come la Juventus".

Quale è stato il miglior match disputato lo scorso anno?

"La finale di Coppa Italia, in quel frangente Dejan mostra grinta e qualità in una partita importantissima. Credo che Dejan diventerà un leader in futuro e ne ha mostrato scorci contro l'Atalanta".