esclusiva tj

Il doppio ex Briaschi: "Genoa alla portata, Chiesa più di Yildiz accanto a Vlahovic. Frendrup? Lo preferisco a Koopmeiners e Ferguson. E su Allegri..."

Potrete riascoltare uno stralcio dell’intervento a “Cose di Calcio” in onda su Radio Bianconera (visibile sui canali 60 e 68 di HBBTV e su Smart TV Samsung fruibile sul numero 4518).
15.03.2024 15:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Il doppio ex Briaschi: "Genoa alla portata, Chiesa più di Yildiz accanto a Vlahovic. Frendrup? Lo preferisco a Koopmeiners e Ferguson. E su Allegri..."
TuttoJuve.com

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, l'operatore di mercato che nella sua carriera da calciatore ha indossato le maglie di Juventus e Genoa, Massimo Briaschi, per parlare approfonditamente del lunch match di domenica e non solo:

Potrete riascoltare uno stralcio dell’intervento a “Cose di Calcio” in onda su Radio Bianconera (visibile sui canali 60 e 68 di HBBTV e su Smart TV Samsung fruibile sul numero 4518).

Per chi peserà di più questa sfida?

"Non sarà una sfida facile per nessuna delle due squadre, neanche per la Juventus in quanto il Genoa sta facendo bene e gioca un buon calcio. A rischiare sono un po' più i bianconeri, ma per i valori in campo dovrebbero riuscire a portarla a casa".

La Juve non riesce più ad essere la difesa impermeabile di metà stagione. Quanto può esser pericoloso affrontare attaccanti del calibro di Gudmundsson, Retegui e Vitinha?

"La percentuale di rischio è alta, perché gli attaccanti del Genoa sono bravi e saranno tra i più richiesti sul mercato. La Juve ha un po' sofferto in difesa, ma ha giocatori esperti che possono capovolgere la situazione in proprio favore".

Pur giocando bene, contro Napoli e Atalanta è arrivato solo un punto. Riusciremo a vedere la stessa versione della Juve contro un avversario che, con molta probabilità, non verrà a palleggiare allo "Stadium"?

"Secondo me dipenderà molto da quanto tempo impiegheranno per sbloccare il match, tra l'altro dovrei essere allo 'Stadium' e assisterò dal vivo a questo spettacolo. Il Genoa è in grado di difendersi bene, può contare inoltre su degli attaccanti che possono far male in fase offensiva. La partita è alla portata, considerando che mi è piaciuta nelle ultime uscite".

Più Chiesa o più Yildiz, chi vedremo accanto a Vlahović in attacco?

"Vedo più Chiesa accanto a Vlahović in questo momento, sarà un bene il ritorno in campo dell'attaccante serbo".

Proviamo a tranquillizzare un po' i tifosi? Perché non vediamo più in campo Yildiz con la stessa continuità di qualche settimana fa?

"E' assolutamente normale soprattutto qui in Italia, perché la richiesta è di avere un giocatore già pronto tra le mani. Il giovane viene inserito man mano, ma qui c'è da dire che parliamo di un talento che sicuramente potrà aiutare la Juve con la sua qualità da qui a fine campionato".

Gli osservati speciali di domenica a pranzo saranno Morten Frendrup e Albert Gudmundsson. Sono all'altezza dei bianconeri, a tuo parere?

"Per me sì, sia Frendrup che Gudmundsson sono pronti per fare il salto in un top club. La Juve è avvisata, perché i costi dei giocatori saranno alti".

Che poi, per il centrocampo bianconero, si parla insistentemente anche di Teun Koopmeiners e Lewis Ferguson.

"Ma io prenderei Frendrup tutta la vita, credo che potrebbe essere il giusto innesto per questo centrocampo. Poi bisognerà capire se rimarranno o meno determinati calciatori come Rabiot, ma forse è ancora presto per parlarne nel dettaglio. Sicuramente il direttore Giuntoli è già consapevole di quel che potrà servire per la prossima stagione".

A tuo avviso, è stato un po' superficiale cedere De Winter al Genoa col rischio che potrebbe esser venduto al triplo o al quadruplo?

"Probabilmente sì, ma sono cose che possono accadere nel calcio. Quando giochi in un top club, devi essere subito all'altezza. Non c'è molto tempo per essere aspettati. Un altro nome che posso prendere come esempio è Soulè, che per me farà una gran carriera. La Juve lo ha mandato a farsi le ossa al Frosinone, è un giocatore che poteva starci all'interno di questa rosa ma poi sono quelle valutazioni prese di comune accordo tra l'area tecnica e l'allenatore. A volte può succedere di tenere qualcun altro che, magari, non rispecchia le qualità che sembrava di avere".

Che idea ti sei fatto sul possibile avvicendamento in estate in panchina?

"Per me Allegri resterà alla Juventus, da quel che si sente non c'è scontentezza attorno a lui nell'ambiente. Ne sentiremo parlare per anni, per successi vinti verrà accostato a Trapattoni e son convinto che la dirigenza ci penserà molto prima di prendere una decisione diversa da questa".

Si ringrazia Massimo Briaschi per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.