esclusiva tj

Fernandez (Marca): "La Juve soffrirà, sarà il Siviglia del 3-0 allo United. Sul Sánchez Pizjuán..."

17.05.2023 17:15 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Fernandez (Marca): "La Juve soffrirà, sarà il Siviglia del 3-0 allo United. Sul Sánchez Pizjuán..."
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, il collega di Marca molto vicino alle vicende di casa Siviglia, Alberto Fernandez, per parlare approfonditamente del match di domani sera e non solo:

Quali sono le sensazioni in vista della sfida di domani sera? Che aria si respira in città?

"C'è grande convinzione di superare il turno, ma allo stesso tempo c'è anche molta paura di fallire. Anche se contro lo United, dopo il pareggio dell'Old Trafford, i tifosi pensavano fosse più complicato. E invece è andato tutto alla perfezione. Il pensiero è che la Juve possa essere battuta al Sánchez-Pizjuán, facendo attenzione a quell'eccessivo ottimismo che possa bloccare il Siviglia contro un rivale esperto nell'approfittare del minimo errore".

Puoi descrivere l'atmosfera che la Juventus troverà al Sánchez Pizjuán tra due giorni? Come mai gli avversari diventano più piccoli?

"L'atmosfera sarà folle, un vera follia. Se avete visto cosa è successo contro il Manchester United, beh sarà molto simile. Il Siviglia, quest'anno, ha sofferto molto in campionato, al punto che qualcuno aveva iniziato a pensare alla retrocessione. Questa semifinale sarà un regalo per i tifosi, la città è in visibilio e vive per notti come questa. Gli avversari soffrono questo ambiente caldo, che contagia i giocatori di casa. I tifosi della Juve che arriveranno a Siviglia si godranno uno spettacolo molto emozionante sugli spalti".

Il Siviglia non ha giocato bene contro il Valladolid. Contro la Juventus pensi che la prestazione sarà diversa?

"Contro il Valladolid ci sono stati fino a otto cambi nell'undici iniziale, e la testa dei giocatori era rivolta alla Juve. Niente verrà ripetuto, giovedì vivremo un'altra magia. Il Siviglia è concentrato su quale partita giocare contro la squadra di Allegri, sarà la stessa squadra che ha battuto 3-0 lo United".

Ocampos è stato uno dei migliori da quando il club è rinato. Ci sarà contro la Juve?

"Giocherà sicuramente contro la Juve, era uscito dal campo a scopo precauzionale. Potrebbe non essere al 100%, ma il giocatore non vede l'ora di essere in campo e ha già dimostrato quanto sia importante per il Siviglia. Ha grinta, energia e tanto calcio da offrire. Fa la differenza. Per raggiungere Budapest, serviranno in campo i migliori".

La Juventus è una squadra difficile da interpretare in questa stagione. Ma qual è stata la tua impressione? Ti aspettavi di più dalla Juventus?

"Mi aspettavo qualcosina in più nella prima frazione di gioco, dove è sembrata in difficoltà e non ha difeso altrettanto bene vicino al suo portiere. Me l'aspettavo difensiva, ma più energica. Forse con il ritorno di Bremer, la squadra sarà più tosta e difficile da battere".

La tattica di Allegri o le qualità dei giocatori più importanti della Juve: cosa può spaventare di più?

"La qualità dei giocatori, come Chiesa o Iling-Junior. La Juventus, a livello individuale, è di gran lunga superiore al Siviglia. Qualsiasi attaccante, centrocampista o anche difensore, può segnare un gol quasi dal nulla. ma collettivamente preferisco di più gli andalusi".

Percentuali? Siamo 50 e 50? 

"E' abbastanza in equilibrio, ma la Juve dovrà soffrire. E se sarai in grado di sopportare quella sofferenza iniziale, le tue chances aumenteranno con il passare dei minuti e l'arrivo della stanchezza".

Quale formazione schiererà il Siviglia giovedì sera? Come giocheranno?

"Un undici uguale a quello di Torino, magari con Lamela dal primo minuto per Bryan Gil. È l'unico dubbio. Il resto della squadra dovrebbe essere lo stesso. E anche l'idea di gioco: pressione alta e tanti uomini ad attaccare".

Si ringrazia Alberto Fernandez per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.