ESCLUSIVA TJ - Canini su Allegri: "Sbagliato etichettarlo come difensivista, vi spiego perchè. Nessuno gestisce bene i gruppi come lui"

29.05.2021 16:00 di Luca Cavallero   Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Canini su Allegri: "Sbagliato etichettarlo come difensivista, vi spiego perchè. Nessuno gestisce bene i gruppi come lui"
TuttoJuve.com
© foto di Raimondo De Magistris

Riguardo all'avvento di Max Allegri, la redazione di TuttoJuve.com ha intervistato in esclusiva Michele Canini, calciatore allenato dal tecnico livornese al Cagliari, tra il 2008 e il 2010.

Quali sono le caratteristiche più incisive di Allegri?

"Il mister ha un pregio molto raro: è diretto. Se pensa una cosa su di te te la dice, nel bene o nel male. E poi c'è un altro aspetto".

Quale?

"Sa subito inquadrare i giocatori più influenti nel gruppo e sa come valorizzarli, anche psicologicamente".

E' spesso dipinto come un difensivista: da suo ex difensore quali sono le principali peculiarità che lo contraddistinguono in tal senso?

"E' molto meticoloso con la fase difensiva. Ma attenzione!".

Prego.

"Non è un difensivista. E' molto attento alla fase difensiva, ma cura anche quella offensiva".

Ha accolto una sfida non indifferente scegliendo nuovamente la Juve: ora tutti auspicano possa ripetersi, nell'immediato...

"C'è da fare una rifondazione. Credo che se gli faranno qualche acquisto, potrà subito tornare a competere per lo scudetto".

Hai un aneddoto particolare che ti lega a lui?

"Nell'estate del 2009 ero vicino a lasciare il Cagliari. Lui mi disse di rimanere, perchè avrebbe puntato su di me. Fu di parola e la stagione successiva le giocai tutte".

Si ringrazia Michele Canini per la cortesia e per la disponibilità dimostrate in occasione di questa intervista.