ESCLUSIVA TJ - Bertozzi (ESPN Brasil) su Arthur: "Normale il suo adattamento, ma c'è un po' di delusione in Brasile. Danilo ha sempre ignorato le critiche. Costa? La Juve ha fatto bene a cederlo"

08.01.2021 15:30 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Bertozzi (ESPN Brasil) su Arthur: "Normale il suo adattamento, ma c'è un po' di delusione in Brasile. Danilo ha sempre ignorato le critiche. Costa? La Juve ha fatto bene a cederlo"
TuttoJuve.com
© foto di Image Sport

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, il giornalista brasiliano di ESPN e molto vicino alle vicende del calcio italiano, Leonardo Bertozzi, per parlare approfonditamente di Arthur e non solo:

Ti aspettavi, a questo punto della stagione, che Arthur fosse titolare nella Juventus? Lo si potrebbe definire un oggetto misterioso?

"Si, qualche difficoltà di inserimento era preventivabile dal momento in cui ad inizio stagione Pirlo aveva espresso delle perplessità sugli eccessi di tocchi e di gioco orizzontale. E' normale, dunque, aspettarsi un periodo di adattamento per Arthur, ma non sembra esser così facile cambiare le caratteristiche di un calciatore ormai definito".

In Brasile, come state giudicando il modo con cui Pirlo lo sta impiegando poco? 

"C'è un po' di delusione in generale, non solo su questa fase della sua carriera ma perché era considerato un possibile punto fermo della nazionale verdeoro. L'Arthur del Grêmio, campione della Libertadores nel 2017, si comportava da padrone del campo, molti rimproveravano la sua assenza tra i convocati dell'ultimo mondiale giocato in Russia. Perciò non si capisce come si sia potuto perdere".

Non è che l'ex talento prodigio del Gremio si sta un po' pentendo di aver accettato la Juventus?

"Onestamente non saprei dire se é stata più una sua scelta o quella del Barça che aveva bisogno di risanare il bilancio e aveva dei dubbi sulla sua mentalità".

Se Arthur non ha ancora avuto la sua occasione, c'è chi come Danilo è rinato con un altro allenatore. Che cosa ti sta più impressionando di Danilo? 

"Su Danilo, credo vada sottolineata la capacità di ignorare le critiche e di seguire sempre la sua via. Fin dagli inizi della sua carriera, ovvero da quando é arrivato al Santos dall'América MG, si sapeva che sarebbe stato un giocatore molto duttile e utilizzabile in più ruoli. Tanto è che faceva anche la mezz'ala oltre al terzino. Anche Guardiola aveva sfruttato questa versatilità".

In questo momento, un Douglas Costa al top della sua forma toglierebbe il posto ad uno tra Chiesa e Kulusevski?

"Si é mai visto Douglas Costa al top della forma? Pare che la Juve abbia perso le speranze di vederlo sempre in campo ed abbia fatto una scelta, a mio paree, giusta a riguardo".

Si ringrazia Leonardo Bertozzi per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista