ESCLUSIVA TJ - Angelo Alessio: "Non stupito dalle difficoltà della Juve, Locatelli completerebbe rosa di buoni centrocampisti. Morata? Lo voglio più goleador. Sull'Indonesia..."

17.08.2021 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Angelo Alessio: "Non stupito dalle difficoltà della Juve, Locatelli completerebbe rosa di buoni centrocampisti. Morata? Lo voglio più goleador. Sull'Indonesia..."
TuttoJuve.com
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato, in esclusiva, l'ex calciatore ed allenatore bianconero attuale guida tecnica del Persija Jakarta, Angelo Alessio, per parlare approfonditamente delle ultime vicende in casa bianconera e non solo:

Come procede l'avventura con il Persija? Hai già avuto modo di poter affrontare qualche partita alla guida del club indonesiano?

"Abbiamo interrotto lo scorso 5 luglio la preparazione al campionato per i casi da "Covid-19" in Indonesia. Avevamo fatto soltanto una partita amichevole prima dello stop".

Quindi sei ritornato in Italia? Come stai organizzando il lavoro e quali sono le difficoltà, se presenti, che stai incontrando da remoto?

"Sì, il 18 sono rientrato in Italia. Ne ho approfittato anche per fare la seconda dose del vaccino. Gli allenamenti sono ripresi da qualche giorno, purtroppo senza di me. L’Indonesia ha chiuso le frontiere agli stranieri, ma la fortuna è di avere uno staff che mi aiuta particolarmente in questa fase. Le difficoltà sono enormi: preparo l’allenamento in tutte le sue fasi, ma non vedere i giocatori e non poter comunicare con loro ogni giorno rende il tutto più complicato. Speriamo passi presto questo momento".

Sei stupito, parlando di Juventus, che stia facendo così tanta fatica ad acquistare un centrocampista come Locatelli? 

"No, non sono stupito. Giustamente citi un giocatore che è Locatelli, ma tutti i grandi club stanno avendo delle difficoltà in questa sessione di calciomercato. E la Juventus non è esclusa dal discorso".

Avevi già espresso il tuo gradimento per Locatelli, ma migliorerebbe così tanto un reparto di centrocampo che è già composto da buoni giocatori?

"Penso che Locatelli apporterebbe qualcosa in più e andrebbe a completare una rosa di buoni centrocampisti che non ha affatto primeggiato lo scorso anno come reparto".

La Juve ha più bisogno di un giocatore tecnico come Pjanic oppure di uno più fisico come Bakayoko che hai conosciuto al Chelsea?

"E' difficile rispondere a questa domanda, perché dipenderà dal sistema di gioco che Massimiliano Allegri sceglierà".

Reputi un errore le cessioni di Demiral e Romero che dovevano essere gli eredi di Bonucci e Chiellini, ancora i migliori al mondo ma non eterni dal punto di vista della carta di identità?

"A volte si fanno delle scelte che non riguardano soltanto l'aspetto tecnico-tattico. Penso che per questi calciatori sia valso soprattutto il fattore economico, che non è irrilevante al giorno d'oggi".

Sarà l'anno del tuo pupillo Morata?

"Credo che Allegri esalterà le tante qualità presenti in Alvaro. È chiaro che da lui ci si aspetti tanti gol, spero che quest’anno sia più determinante sotto porta. E' questa la mia speranza per lui".

La Serie A partirà a fine settimana, Juve favorita ai nastri di partenza o ci sarà qualche sorpresa?

"La Juventus è da sempre una delle favorite, chi è in quell'ambiente lo sa benissimo. Il club bianconero lotta sempre per vincere in ogni manifestazione".

Si ringrazia Angelo Alessio per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.