esclusiva tj

A tutto Maresca: "UCL sensazione bellissima, col Leicester voglio creare qualcosa di importante. Seconde squadre? In Italia problema culturale. Sulla Juve e Frattesi..."

17.06.2023 12:15 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - A tutto Maresca: "UCL sensazione bellissima, col Leicester voglio creare qualcosa di importante. Seconde squadre? In Italia problema culturale. Sulla Juve e Frattesi..."
TuttoJuve.com
© foto di Image Sport

C'è un pezzetto di Juventus che ha vinto la Champions League con il Manchester City, parliamo di Enzo Maresca che ha lavorato in questo stagione nello staff di Pep Guardiola. L'ex calciatore bianconero ripartirà dalla panchina del Leicester City, una sfida importante per Enzo il cui obiettivo sarà quello di riportare subito le foxes in Premier League. La redazione di TuttoJuve.com lo ha contattato, in esclusiva, per parlare anche di Juventus e non solo:

Vorrei partire dall'emozione della Champions, che cosa ha significato per te vincerla?

"Più che l'emozione, è stata la sensazione di aver centrato tutti gli obiettivi per cui abbiamo lavorato tutto l'anno. E' stata davvero bellissima sensazione, sono molto felice di questi traguardi raggiunti".

Da ex juventino, battere l'Inter in finale ha avuto un sapore diverso? 

"No, al di là del nome dell'avversario in finale l'unica cosa che importava era vincere".

Ti vedremo sulla panchina del Leicester, che cosa ti ha convinto ad accettare la loro offerta?

"Il Leicester è un club con delle basi molto solide, l’obiettivo è nel tempo creare qualcosa di importante".

Parlando di Juve, il club non è più quello dei nove titoli di fila e sta vivendo un momento un po' difficile. Ti aspettavi una stagione così avara di emozioni per i colori bianconeri?

"Posso soltanto dire che mi dispiace, auguro al club ogni tipo di bene. I problemi li conoscono solo coloro che vivono e lavorano lì all'interno della società".
 
All'estero si è parlato così tanto delle vicende extracampo della Juve? Che idea ti sei fatto?

"All’estero si parla della Juve perché è uno dei migliori club al mondo".

Tu che hai allenato e vinto con l'U23 in Inghilterra, perché l'Italia è così indietro sulle seconde squadre? 

"E' un problema culturale, perché all'estero c'è una mentalità differente sulle seconde squadre".

Vlahovic e Chiesa, nel caso in cui dovessero andar via, sono giocatori da Premier League? Li vedresti bene in un top club inglese?

"Sono due giocatori top, per me possono giocare ovunque".

Pensi che Frattesi, da ex centrocampista, possa esser il profilo giusto per questa squadra?

"Frattesi è un buon calciatore, ed i giocatori bravi possono stare ovunque".

Si ringrazia Enzo Maresca per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.