Sabatini: "Khedira un campione e i tifosi della Juve devono rendersene conto ma va sostituito con Emre Can non Rabiot"

02.09.2019 16:30 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
Sabatini: "Khedira un campione e i tifosi della Juve devono rendersene conto ma va sostituito con Emre Can non Rabiot"

Sandro Sabatini ha parlato ai microfoni di Radio Sportiva di alcuni temi caldi: 

SULL'ULTIMO GIORNO DI MERCATO DELL'INTER: "Nell'ultimo giorno di mercato è molto difficile portare un giocatore che abbia sia qualità che quantità. Credo che l'Inter debba essere molto soddisfatta del rendimento di Sensi, che sta andando oltre il previsto".

SUGLI ULTIMI ACQUISTI DELLA ROMA: "Kalinic e Mkhitaryan sono due giocatori che hanno una storia di belle soddisfazioni in campo, ma Pastore però ce l'aveva. Bisogna vedere come arrivano alla Roma".

SU SENSI: "Nell'azione del rigore Sensi ha fatto una cosa da grande giocatore, Pisacane ha abboccato. Non mi entusiasmava prima di queste gare, ma nel calcio i giudizi si possono anche sbagliare. Ho un dubbio: voglio vederlo contro avversari molto più forti fisicamente".

SU KHEDIRA: "E' un campione, i tifosi della Juventus se ne devono rendere conto perché è stato uno dei più bersagliati. Ha dei problemi fisici, ma nella sua carriera ha vinto Champions League e Mondiali. E' uno di quei giocatori che hanno fatto la fortuna della Juve in questi anni, il suo spessore si è visto nei 60' giocati contro il Napoli. Per me va sostituito con Emre Can, non con Rabiot".

SULLA LAZIO: "E' un'ottima squadra, ben allenata e con giocatori forti e ben assortiti. Ha il solo problema della panchina, un paio di "se" sarebbe una squadra da quarto posto sicuro".

SU BALOTELLI: "Se gioca bene e segna può essere decisivo per la salvezza del Brescia, ma può essere decisivo anche in senso negativo. Su Balotelli c'è da leggere l'oroscopo... Le qualità sono indiscutibili, sull'impegno si può discutere".

SULLA SAMPDORIA: "Il fondo rappresentato da Vialli è vicino all'acquisizione della Sampdoria. Ferrero non ha fatto un mercato con il massimo della concentrazione proprio per questo".

SUL TORINO: "I tifosi granata devono godersi questi sei punti in classifica, ma di solito che fa i preliminari di Europa League inizia prima la preparazione ed è più in forma rispetto alle altre squadre di Serie A. Credo che al Toro manchi ancora un po' di qualità e di ampiezza della rosa".

SUL CAGLIARI: "Ieri era doveroso far giocare Cerri in partenza, Simeone è arrivato da troppo poco. Nainggolan mi è piaciuto da regista, nel secondo tempo ha giocato una grande partita. Il Cagliari di ieri sera non mi è piaciuto, avrebbe meritato il pareggio. Ha disputato una grande gara, poi è arrivata la giocata di Sensi. Le critiche sono troppo severa".

SU ICARDI AL PSG: "Da quello che mi risulta dovrebbe partire tra poco per andare a Parigi, ma finché non sale sull'aereo non mi sbilancio perché parliamo di una situazione che ha riservato tante sorprese".