INSIDE THE MARKET - JUVE ED INTER, SFIDA TOTALE, LE PRIME SCHERMAGLIE

30.03.2020 21:16 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
INSIDE THE MARKET  - JUVE ED INTER, SFIDA TOTALE, LE PRIME SCHERMAGLIE

E' una sfida totale che si preannuncia nel prossimo mercato quella tra Juventus ed Inter. I bianconeri fino ad ora in stagione hanno sempre battuto i nerazzurri e senza lo stop, probabilmente, la Juventus avrebbe allungato su un’Inter in difficoltà, ma nelle prossime settimane le cose saranno diverse e la sfida si sposterà sul mercato. 

Un duello totale, infatti quello per accaparrarsi i migliori talenti italiani in quanto da sempre la Juventus considera i giocatori nostrani alla base del progetto, mentre l'Inter ha iniziato ultimi mesi con l'arrivo di Beppe Marotta e dell'ex allenatore bianconero Antonio Conte.

Ci sarà da battagliare per il giovane Castrovillari ella Fiorentina che ha offerte molto interessanti sia della Juventus che dall’Inter, ma che alla fine potrebbe anche restare a Firenze, rinnovando il contratto.

Da segnalare che entrambe le squadre sono da tempo sul suo compagno di squadra, Federico Chiesa, il talento gigliato è una certezza e farà la differenza in ciascuna squadra in cui si trasferirà.Anche in questo caso bianconeri e nerazzurri sono in lotta per il giocatore della Fiorentina, difficile però che in casa viola facciano partire in un'unica  sessione di mercato sia Castrovillari che Chiesa.

Infine, da non dimenticare il duello per Sandro Tonali il grande talento bresciano. In questa stagione non eccezionale pr le Rondinelle ha fatto capire di poter essere pronto per palcoscenici importanti. Andrebbe preso per testarlo con calma ed il valore molto alto 50 milioni può essere un investimento pluriennale.

In casa Inter si sono mossi già lo scorso anno con Sensi e Barella, il primo appare chiuso da Eriksen, il secondo sta facendo bene. La Juventus l'anno scorso ha mosso preferibilmente corsie straniere ma quest'anno ha voglia di tornare a parlare italiano. 

Del resto, il fatto di aver abbassato gli ingaggi di 90 milioni nei prossimi mesi si deve anche alla grande spinta della parte italiana, l'ala forte dei senatori che ha dato una grossa spinta per questo tipo di operazioni. Per questo è fondamentale avere lo zoccolo duro con il tricolore, a Torino assolutamente non hanno voglia e intenzione di perdere questa caratteristica e sono pronti a lottare per mantenerla.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve