Cerruti a Rmc Sport: “Mezzo fallimento per la Juve senza Champions, il Real con Ronaldo terzo in campionato”

12.07.2018 00:45 di Redazione TuttoJuve Twitter:   articolo letto 28996 volte
© foto di Imago/Image Sport
Cerruti a Rmc Sport: “Mezzo fallimento per la Juve senza Champions, il Real con Ronaldo terzo in campionato”

Alberto Cerruti, de La Gazzetta dello Sport, ha parlato a RMC Sport Mundialnel corso del secondo tempo tra Croazia e Inghilterra: “Avevamo visto una Croazia irriconoscibile nella fase ad eliminazione, il gol di Perisic ha cambiato la partita perché ora i croati sono vivi. I limiti dell’Inghilterra si sono visti perché non sono stati capaci di chiudere la partita quando potevano”.

Eccesso di sicurezza da parte dell’Inghilterra?
“Tutti noi abbiamo un po’ sopravvalutato l’Inghilterra perché se guardiamo il cammino non ha mai né stravinto né esaltato. E’ andata avanti in folle non sfruttando le occasioni avute contro una Croazia inesistente”.

Ora saranno determinanti i cambi ma Dalic ancora non ne ha fatti e siamo al minuto 75…
“Vero ma la Croazia in panchina non ha grandi ricambi. Kalinic, l’attaccante che manca a questa squadra, è stato espulso da Dalic mentre l’Inghilterra ha molte più soluzioni. Dalic in panchina ha Kramaric ma penso che si punti sulla forza dei nervi e la qualità dei giocatori attualmente in campo”.

Serie A, c’è un’antagonista della Juventus?
“L’Inter ha una buona squadra e non dimentichiamoci che il Real Madrid con Cristiano Ronaldo è arrivato terzo in campionato. Non è detto che la Juve vinca nuovamente il campionato e penso che Ronaldo sarà il jolly per puntare alla Champions. Le concorrenti devono credere di poter vincere lo scudetto”.

Non vincere la Champions sarebbe un fallimento per la Juve?
“Un mezzo fallimento sì ma bisognerà valutare il percorso che farà la Juventus in Champions. Higuain era stato preso per vincere in Europa ma non è andata così. Ronaldo è l’uomo della Champions, è stato preso solo per vincere in Europa”.

Il Napoli invece ti convince? Anche alla luce delle parole di Ancelotti...
"Sono arrivati vicino alla Juve in campionato e guai se il Napoli non credesse allo scudetto. Questo è il momento delle speranze ed è giusto che tutti ci credano".