Idris: "Sarri sta facendo una Juve nuova, mi piace. Ronaldo più forte di Messi per un motivo"

23.10.2019 19:50 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
Idris: "Sarri sta facendo una Juve nuova, mi piace. Ronaldo più forte di Messi per un motivo"

Il noto tifoso juventino Idris Sanneh è stato ospite a Casa Napoli Tv, programma televisivo condotto da Max Viggiani. Ecco le sue considerazioni:

“Di Sarri ho avuto sempre l’impressione di un grande allenatore, un insegnante di calcio. Quando era al Napoli l’ho contestato perché ha avuto da dire sulla mia squadra con le parole al veleno verso la Juventus. Ho detto sempre “perdono ma non dimentico”, ma solo gli imbecilli non cambiano parere. Dalle ultime prestazioni che sto vedendo sta facendo una Juve nuova, più piacevole ed interessante da vedere. Anche il gioco è piacevole, al di là dei risultati. Mi piace. Tra l’altro mi ha chiesto l’amicizia su Facebook”.

Cristiano Ronaldo. Artista o calciatore puro?

“Vorrei ripercorrere la storia di questo calciatore di 34 anni. Nasce in un paesino poverissimo ma ha carisma. Ha una grandissima umanità prima di essere un grande giocatore. Bisogna sviscerare la storia di questo ragazzo: tutto ciò che ha o che avrà lo merita totalmente. Non è pieno di sé, anche se la stampa gli dà grande visibilità mediatica. E’ un ragazzo di cuore che ha un determinato senso della solidarietà umana. A me piace guardare questa parte di lui. E poi è il non plus ultra del calcio moderno: serio, atleticamente preparato, disciplinato tatticamente e mentalmente superiore a tutti gli altri giocatori. E’ in grado di cambiare da solo gli equilibri di una partita”.

In che posizione si colloca rispetto ai grandi del passato come Maradona e Pelé?

“Entra nel gruppo di coloro che hanno fatto la storia del calcio. Insieme a Maradona, Pelé e Messi. Tra lui e Messi per me Ronaldo è più forte perché può cambiare il volto di una partita. Questo lo vediamo soprattutto nella sua nazionale. Ha segnato 700 goal. Non sono qui a fare il suo cantore ma lo vediamo tutti: chi ama il calcio ama Cristiano Ronaldo, al di là del tifo. Messi è un grande ma mentalmente più debole”.