Veltroni: "Sarri riavrà una nuova Juve ma è abituato ai cambi in corsa, dovrà essere un po' Harry Potter e un po' Houdini"

25.05.2020 13:40 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Veltroni: "Sarri riavrà una nuova Juve ma è abituato ai cambi in corsa, dovrà essere un po' Harry Potter e un po' Houdini"

Nel suo editoriale per La Gazzetta dello Sport, Walter Veltroni ha parlato della Juventus e della ripresa del campionato: "Maurizio Sarri tutto si sarebbe aspettato, in questa sua nuova avventura della vita, tranne di dover giocare due campionati, due Champions League, di dover fare due preparazioni da precampionato. Tutto ricomincia, se ricomincerà. E nulla sarà più come prima, nulla sarà certo la pura prosecuzione di quello che è accaduto fino alla lunare partita con l’Inter. Inizia un altro campionato, per concludere il campionato. E, come Harry Potter, Maurizio Sarri dovrà inventare una magia per sciogliere in una nuova fusione i materiali di cui dispone. Sarri dovrà essere Potter ma anche Houdini, dovrà uscire dalla scatola nella quale il rotolare delle biglie di vetro del destino lo ha serrato. È primo in classifica, deve restarlo. Ma ora è un’altra storia. Come stanno, dentro, Rabiot e Higuain? E Pjanic, dato con le valigie in mano? Sarri ricomincia da tre. Dal primo posto in campionato, dagli ottavi di Champions, dalla semifinale di Coppa Italia. Non male come bilancio, per un allenatore venuto da lontano. Lontano dallo stile Juventus, dall’iconografia del tecnico bianconero ideale, lui fortemente impregnato di un’ideologia calcistica fatta di certezze inossidabili. Sarri ritroverà il Dybala tornato al suo splendore delle ultime giornate prima del lockdown? È questa, in fondo, la vera incognita della squadra alla ripresa. Se Dybala gira, tutto è possibile. Se, nel terremoto che ha vissuto, si è smarrito, almeno provvisoriamente, tutto diventa difficile. Senza Mandzukic, con Higuain incerto sul suo futuro, Douglas Costa alle prese con costanti problemi fisici, è sulla coppia Ronaldo e Dybala – c’è forse di meglio in Europa?- che il tecnico dovrà poter contare per tornare a vincere".