Uva, sanzioni alla Turchia? E' prematuro

14.10.2019 12:00 di Giuseppe Giannone   Vedi letture
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA

(ANSA) - ROMA, 14 OTT - E' possibile che in seguito all'invasione della Siria sia revocata la scelta di Istanbul per disputare la finale di Champions del prossimo 30 maggio? "Revocare una finale è un atto forte. Penso che ora non siamo nemmeno nelle condizioni di discuterne - ha risposto Michele Uva, vicepresidente dell'Uefa, ospite di 'Radio anch'io Sport' - E' chiaro che con il comitato esecutivo ed il presidente Ceferin, valuteremo le situazioni, ma mi sembra assolutamente prematuro parlare di sanzioni a questo livello". Certo è che "il calcio non può far finta di nulla" a proposito di quello che sta succedendo in Siria, ha aggiunto Uva. Il saluto militare dei giocatori turchi dopo la vittoria con l'Albania potrebbe avere ripercussioni? "Lo sport, e soprattutto il calcio che ha una esposizione mediatica mondiale, non può permettersi segni distintivi di natura politica. Certi gesti sono assolutamente da biasimare".