Teotino: "Higuain non soffre il ruolo di trascinatore ma determinate situazioni"

21.11.2019 12:30 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Teotino: "Higuain non soffre il ruolo di trascinatore ma determinate situazioni"

Gianfranco Teotino è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva e ha parlato di alcuni temi caldi: 

Su Mourinho al Tottenham: "È un numero uno, uno dei più grandi allenatori viventi, il più titolato insieme a Guardiola. Ingaggio da 17 milioni lordi è congruo con sua carriera. Questa esperienza è un carico importante, perché quella precedente al Manchester United ha lasciato dubbi, anche se chi è arrivato dopo di lui non ha fatto meglio"

Su Ibrahimovic al Milan: "Sarebbe una ciliegina sulla torta, ma i rossoneri oggi hanno più bisogno della torta che della ciliegina. È una grande suggestione, ma si porta dietro dei dubbi. Dopo aver investito oltre 50 milioni su Piatek e Leao non so se sia la strada giusta per crescere"

Su Higuain: "Che abbia dimostrato una certa fragilità psicologica nelle partite importanti è indubbio, ma non nel lungo periodo, perché a Napoli è stato all'altezza della situazione per tutta la stagione. Non soffre il ruolo di trascinatore, ma determinate situazioni. Credo che la stagione sbagliata tra Milan e Chelsea sia stata un'eccezione"

Su Immobile: "Perché non è un uomo mercato per le top europee? Evidentemente la difficoltà di esprimersi ai suoi livelli in Liga e Bundesliga ha nuociuto alla sua carriera. Oggi comunque è diventato il top player che in Spagna e in Germania non aveva dimostrato di essere"