Tacchinardi: "Juve, brutto ko, responsabilità di tutti. Pirlo sotto pressione"

18.01.2021 16:40 di Giovanni Spinazzola Twitter:    Vedi letture
Tacchinardi: "Juve, brutto ko, responsabilità di tutti. Pirlo sotto pressione"
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Alessio Tacchinardi, ex centrocampista della Juve, ha parlato ai microfoni di TMW Radio. 

Juve, ko duro a San Siro contro l'Inter:
"Un brutto ko. E pensare che una settimana fa dopo la vittoria col Milan si rilanciava. Non oso immaginare cosa succederà in caso di sconfitta in Supercoppa. Sarebbe una sconfitta molto pesante. Io credo che Agnelli volesse trovare il nuovo Guardiola in Pirlo. Non credo all'anno di transizione".

Le responsabilità sono di tutti?
"Sì. Ieri sera comunque si è proprio avuta la sensazione della mancanza di un allenatore pesante come c'era sulla panchina dell'Inter. Il secondo gol preso è incredibile, in contropiede. Ieri è stata preparata male la sfida, non c'è stata proprio partita".

Quale l'allenatore che poteva essere l'ideale per la panchina della Juventus?
"Non so. Secondo me, finita la scorsa stagione, la società ha pensato: o Sarri o Ronaldo, e alla fine hanno deciso per il portoghese. Non so se sia stata una scelta giusta. Certo è che c'è tanta pressione su Pirlo ora".

Barella il centrocampista più forte in Italia?
"Giocatore completo. Scholes? Lui ha più strappi. L'ho visto giocare bene già a Cagliari. Conte lo ha aiutato tantissimo nella sua crescita. E' un giocatore forte anche di testa ora".

Come commenta la vittoria dell'Inter?
"Se sta al 100% questa squadra è un rullo compressore. E' una squadra fortissima. Mi sarei aspettato una Juve con un atteggiamento diverso, perché si può perdere però non così. L'Inter è la favorita, la Juve non è ancora morta ma la mazzata c'è stata".


Ospiti: Massimo Brambati, Alessio Tacchinardi e Antonio Di Gennaro - Maracanà con Marco Piccari e Cinzia Santangeli