Sconcerti: "L'ultima polemica di Conte, grave e inaccettabile, non credo che avrà grandi ripercussioni, ma dipenderà da Europa League..."

12.08.2020 20:00 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
Sconcerti: "L'ultima polemica di Conte, grave e inaccettabile, non credo che avrà grandi ripercussioni, ma dipenderà da Europa League..."

A commentare i fatti del giorno a TMW Radio, durante Maracanà, è stato il direttore Mario Sconcerti.

Atalanta-Psg, quanta differenza c'è?
"La differenza tecnica c'è, ma l'Atalanta è una squadra molto studiata e imitata. Compensa qualche piccola lacuna tecnica a grandi livelli con il suo stare sul campo. Sarà una partita particolare che potrebbe essere decisa da un episodio. Certo è che avere Mbappé in panchina vuol dire di essere capaci di cambiare la partita in qualsiasi momento".

Verratti e Ilicic, quale l'assenza più pesante?
"Sono due giocatori che si equivalgono come peso specifico. E' il tipo di esclusione che fa capire il valore delle squadre. Ilicic è alle prese con una depressione fortissima, mentre l'altro è alle prese con un infortunio di gioco. L'Atalanta ha vissuto un momento estremamente particolare le cui conseguenze sono ancora vive, che da una parte ti spingono e dall'altra ti annientano".

Dopo Pirlo, quali altri tecnici pronti ad arrivare e quanti sulla graticola? Conte?
"L'Inter sta dando delle risposte nelle ultime settimane. E' molto cresciuta collettivamente e individualmente, vedi Gagliardini, Barella. Eriksen è imitato e fa giocare bene gli altri. L'ultima polemica di Conte, grave e inaccettabile, non credo che avrà grandi ripercussioni. Dipenderà molto da come si concluderà l'Europa League".


Maracanà con Marco Piccari e Iacopo Erba Ospiti: Mario Sconcerti